Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Esclusiva BasketMarche, intervista al Presidente Fip Marche Davide Paolini

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/28-09-2018/esclusiva-basketmarche-intervista-presidente-marche-davide-paolini-600.jpg

Social

Siamo alla vigilia del via della Serie C Gold. Che campionato ti aspetti?
"Siamo all'inzio di una campionato nuovo, nuovo perchè prendono parte squadre di quattro regioni, nuovo perchè dopo anni la squadra che vincerà i play off sarà promossa in Serie B direttamente, senza dover affrontare altri spareggi e nuovo perchè ci saranno due retrocessioni. Ci apprestiamo ad affrontare un campionato con tante novità, pieno tante squadre attrezzate, con una classe arbitrale che rappresenterà anch'essa quattro regioni. Quindi possiamo solo dire a tutti buon campionato."

Più in generale che cosa ne pensi della riforma dei campionati senior che ha coinvolto Marche, Umbria, Abruzzo e Molise?
"L'ho voluta fortemente, ci avevo provato già la scorsa estate con la regione Umbria, ma forse le società non erano pronte. Oggi con i miei colleghi presidenti siamo certi di aver fatto la cosa giusta, certo sarà un primo anno per tutti, sicuramente commetteremo qualche errore, ma solo dovuto al fatto che anche noi dobbiamo trovare le giuste soluzioni. Mettere insieme Marche, Umbria, Abruzzo e Molise non è stato semplice, abbiamo ognuno modi di lavorare e tempistiche diverse, ma con un pò di buona volonta da parte di tutti, e mi riferisco ai vari comitati regionali, agli arbitri, alle società, fino ai giocatori ed agli allenatori e dirigenti, penso si possa fare bene."

Qual'è lo stato di salute della pallacanestro marchigiana?
"Direi più che buono, visto i numeri che confermano una solidità per una regione che non è cosi estesa e non ha un numero di abitanti cosi elevato. Otto squdre nei campionati nazionali maschili, la Feba Civitanova che rappresenta le Marche nel campionato di Serie A2 Femminile, 15 squadre tra Serie C Gold e Silver, 25 in Serie D Regionale sono sicuramente ottimi numeri."

60 squadre iscritte tra Promozione e Prima Divisione. Sono numeri molto importante che testimoniamo l'ottimo lavoro che tutto il comitato regionale sta portando avanti.

"Questo sicuramente è un bel dato, ma conferma che quanto fatto negli ultimi anni, ossia il cercare di essere sempre vicini alle società composte da tanti appassionati, che spesso pagano di tasca loro per poter allenare e giocare, sta da dando dei risultati importanti. Tutti ormai sanno che questi sono i campionati che ritengofondamentali per un movimento regionale. Chi gioca, chi allena a questi livelli sono poi coloro che la Domenica riempiono i palasport delle nostre squadre che partecipano ai campionati nazionali. Come dico sempre alle riunioni, li invidio un pò visto che vorrei essere uno di loro, che ancora di diverte, si arrabbia, corre e suda per sognare di realizzare un canestro decisivo. Io invece dedico il mio tempo ad organizzare il tutto e vedere che tanta gente continua a credere nel nostro lavoro, sicuramente mi da tanta soddisfazione."

Come si preannuncia la stagione del movimento giovanile? Che numeri ci dobbiamo aspettare?
"Direi bene anche qui. La Fip Roma ci ha assegnato l'organizzazione di un girone del rinnovato campionato di Under 18 Eccellenza, che quest'ano comprende le squadre delle Marche, dell'Abruzzo, dell'Umbria, oltre ad alcune rappresentanti del Lazio e dell'Emilia Romagna. Per ciò che riguarda l'Under 16 Eccellenza e l'Under 15 Eccellenza continueremo la positiva esperienza che protiamo avanti ormai da anni con le squadre umbre.
Per tutti gli altri campionati i numeri sono in crescita, non possiano ancora avere i dati definitivi, ma posso confermare che tutta l'attività regionale entro la prima settimana di novembre avrà inizio sia in campo maschile che femminile."

Quali sono i progetti più interessanti che avete in cantiere per la stagione che sta per iniziare?
"Intanto penso che sia giusto riconoscere un gran merito a tutti i collaboratori del comitato, ragazzi e ragazze che oltre a dedicare tanto del loro tempo (ricordo che tutti sono solo dei collaboratori, ognuno ha il proprio lavoro, i propri figli e mariti), hanno dimostrato la loro grande passione per quanto fanno, con un professionalità e una serietà incredibile, e mi preme ribardire che sono loro la vera forza del comitato.
La scorsa stagione abbiamo concretizzato il progetto che premia tutte quelle società che lavorano nei settori giovanili maschili; ed ora stiamo pensando a qualcosa di simile anche per chi opera nei settori giovanili femminili. Proseguiremo a sviluppare il settore arbitrale e degli ufficiali di campo, così come vorremmo poi concretizzare una maggiore collaborazione con il mondo scolastico, per cercare di aiutare la promozione della pallacanestro nelle scuole. Siamo a metà di questo mandato elettorale, quindi abbiamo ancora due anni per portare a termine il nostro programma, tenendo comunque a mente che il nostro compito principale ed essere sempre vicini alle società, questa è la nostra missione principale. Concludo ringrazioando BasketMarche per quanto fa per la diffusione della nostro movimento regionale e auguro a tutti Tanti Canestri ma sempre con il sorriso."

Giuseppe Contigiani

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: