Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Magic Basket Chieti rimane sempre in partita ma alla fine si arrende al Foligno

Esordio amaro per la Magic sconfitta a Foligno dopo aver giocato alla pari con i padroni casa per tutti i 40’ di gioco. In avvio i ragazzi di Andrea Sansone vanno avanti 4-0 ma Povilaitis, Musci e Mennilli impattano subito sul 7-7, innescando una progressione che all’ottavo minuto porta i neroverdi ad un vantaggio massimo di 10 lunghezze (12-22). Po e Musci in questa fase sono devastanti e Foligno sembra non avere le chiavi difensive per fronteggiarli. Di tutt’altro tenore il secondo quarto, in casa Magic tagliano i fili della luce, mentre Giacomo Tosti inizia il suo show di serata sforacchiando la difesa dei teatini con precisione chirurgica e fornendo a Sakinis un paio di canestri facili facili. Si va così al riposo con i fulginati avanti di sei.

Tornati sul parquet dopo il riposo lungo i neroverdi grazie soprattutto alla precisione balistica di Italiano e De Gregorio riescono a restare in partita, pur non riuscendo a chiudere convenientemente le maglie difensive. Sale in cattedra il lusitano Camacho e Foligno si issa sino ad accumulare 13 punti di vantaggio. Nel finale di frazione la Magic riesce finalmente a difendere convenientemente, recuperando punti sino a rientrare in scia. Clima rovente nell’ultimo quarto, una tripla di Mennilli, a lungo fuori dalla partita, per essersi subito caricato di falli, sembra preludere ad un riaggancio. Viene fischiato un fallo antisportivo ad Anastasi ma Povilaitis spadella entrambi i tiri liberi e il tiro successivo di Italiano si ferma sul ferro. Musci però realizza poco dopo e, sotto di due, la Magic ha per tre volte la palla del sorpasso.

Si va avanti a sbagliare da una parte e dall’altra fino a quando Rath piazza una tripla che rimette avanti i locali a più sette, a meno di 3’ dal suono della sirena. Musci va ancora a canestro ma è il capitano Mariotti, grande prova la sua, a decretare il game over. Peccato per i neroverdi che avrebbero potuto,, tornare a casa con i due punti, qualora avessero saputo gestire meglio i momenti decisivi della partita. Una sconfitta, infatti, che è sembrata il prezzo da pagare, più per un deficit di esperienza che di qualità tecnica. Poco male, domenica ci sarà la possibilità di una pronta rivincita. Campionato lungo ed equilibrato, rimboccarsi le maniche e lavorare, la Magic, lo si è visto questa sera, ha tutte le potenzialità per far bene.

UBS FOLIGNO vs MAGIC BASKET CHIETI 77-70 (15-22, 35-29, 62-56)

UBS FOLIGNO
: Guerrini ne, Tosti F. 2, Anastasi 6, Di Tutta, Tosti G. 14, Ruth 10, Mariotti 14, Camacho 23, Silvestri ne, Marani, Marchionni 2, Sakinis 6. All. Andrea Sansone. Tiri dal campo 30/62 - Tiri da tre 13/28 Rimbalzi 28.

MAGIC CHIETI
: De Gregorio 18, Alba, Di Falco 5, D’Amico ne, Mennilli 6, Italiano 12, Povilaitis 9, Pelliccione 6, Masciulli ne, Torlontano ne, Razzi ne. All. Renato Castorina. Tiri dal campo 28/62 - Tiri da tre 7/27 Rimbalzi 35.

MAGIC PRESS OFFICE
Massimo Renella

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: