Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Sutor Montegranaro sconfitta sul campo della Magic Basket Chieti, pagata una brutta partenza

Passa per Chieti la prima sconfitta stagionale della Sutor Premiata Montegranaro dove, nonostante l’ottima rimonta degli ultimi due quarti, la squadra di coach Ciarpella è costretta ad arrendersi ad un ben organizzato Magic Basket. I gialloblù (ancora privi di Mosconi) pagano così lo scotto di un inizio shock che li costringe ad inseguire per tutto il match i padroni di casa, bravi a cavalcare l’onda dell’entusiasmo nei primi periodi e a gestire il vantaggio nei seguenti.

Il primo quarto per gli ospiti è di quelli da vedere e rivedere in sala video: le gambe dei montegranaresi non si piegano abbastanza ed il canestro sembra inarrivabile. Per i biancoverdi di casa è facile ritagliarsi lo spazio per creare il primo break della partita e grazie all’ottima circolazione di palla e alla presenza sottocanestro del lituano Povilaitis si portano già sul + 9 alla fine del primo periodo. La squadra di coach Castorina sembra però non accontentarsi del vantaggio e a metà della seconda frazione il tabellone recita 36-16. Soltanto un paio di bombe della coppia Temperini-Lupetti e qualche canestro sul finale di tempo evitano un parziale peggiore ai veregrensi.
A metà partita siamo sul 42-28.

Alla ripresa del gioco i gialloblù rientrano in campo con il piglio giusto e con la grinta necessaria a porre le base per una quanto mai difficile rimonta. Pressione a tutto campo e circolazione fuori dal perimetro sono le armi che la Sutor sfodera nei primi minuti, ma Italiano e capitan Di Falco suonano la carica per i padroni di casa e il divario rimane sulla doppia cifra per tutta la seconda parte del terzo periodo.
I successivi ed ultimi 10 minuti di gioco altro non sono che un breve riassunto di quanto visto in precedenza, con i veregrensi che sembrano piazzare la zampata giusta per riaprire la partita (65-62 a 2 minuti dal termine) e gli abruzzesi che amministrano il vantaggio maturato.
Una palla fondamentale che non entra e qualche rimbalzo di troppo concesso in difesa permettono a Chieti di portare a casa i primi due punti del proprio campionato: al Pala Santa Filomena termina 69-64.

A coach Ciarpella ora il difficile compito di resettare il cervello e di far dimenticare in fretta questa sconfitta maturata contro un ottimo Chieti (designata dagli addetti ai lavori ad inizio anno come una delle favorite alla promozione), meritevole della vittoria.
Appuntamento a domenica 14 ottobre alle ore 18:00 contro San Benedetto, uscito nel frattempo vittorioso dal campo di Falconara per 52-66.

Montegranaro: Lupetti 15, Rossi 6, Di Angilla, Bartoli 16, Valentini 4, Selicato 5, Ciarpella F., Palmieri, Temperini 18, Mosconi ne, Marcantoni ne. All. Ciarpella M.

Magic Basket Chieti
: Musci 6, Di Falco 12, Mennilli 5, Italiano 14, Povilaitis 13, De Gregorio 9, Alba, Fusella ne, Pelliccione 10, Masciulli ne, Torlontano ne, Razzi ne. All. Castorina

Parziali
: 20-11, 22-17, 14-19, 13-17.
Progressivi: 20-11, 42-28, 56-47, 69-64

Ufficio stampa S.S. Sutor Basket Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: