Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Uno straordinario Francavilla guida lo Janus Fabriano alla vittoria a Pescara

L'esordio è sempre una gara a sè. L'Unibasket perde 78-81 contro Fabriano, al termine di un match molto sentito da parte degli abruzzesi, che a volte sono apparsi un po' contratti ma hanno fatto vedere gli enormi margini di miglioramento di questo gruppo. Partita sostanzialmente equilibrata, in cui i giovani dell'Unibasket, davanti al proprio pubblico, non sono riusciti a piazzare l'affondo vincente. Poco male, il campionato è lungo e la squadra ha evidenti margini di crescita. 

Affidiamo l'analisi della gara a coach Di Iorio: "Partita è stata molto condizionata dal fattore emotivo, sia da parte dei ragazzi che anche da parte mia e dello staff. L'emozione della prima gara è sempre forte, soprattutto in una gara del genere. Per questo motivo abbiamo giocato tutti con il freno a mano tirato e non siamo riusciti a correre in contropiede e sfruttare così la nostra arma migliore. Dobbiamo giocare di più in questo modo: se alziamo l'intensità e il ritmo della partita, possiamo raccogliere tanti vantaggi. L'infortunio di Massimo Najafi a metà del secondo quarto ci ha un po' tagliato le gambe: ha avuto un problema al ginocchio, speriamo non sia nulla di grave. Avevamo piazzato un bel break, ma in quella circostanza. siamo stati presto raggiunti. Abbiamo sommato troppi errori, sia dal campo che dalla panchina. 

Abbiamo finalmente rotto il ghiaccio e secondo me ci sono tantissimi margini di crescita: dobbiamo lavorare, giocare insieme, conoscerci bene e migliorare giorno dopo giorno. Siamo una squadra nuova e integrare meglio i fuori quota, perchè abbiamo bisogno di provare tante cose insieme. Sono davvero convinto che, quando daremo noi il ritmo e non avremo sensazioni fortissime date dall'esordio, ci toglieremo qualche soddisfazione. Abbiamo perso la partita ma i ragazzi hanno dato tutto sul parquet: già da oggi torniamo in palestra per migliorare e lavorare". Forza ragazzi!

Amatori Pescara - Janus Fabriano 78-81

Pescara: Antonini 3, Daja 4, D'Ottavio 10, Bravetti, Di Fabio 8, Masciopinto 9, Colaluce 3, Mordini 24, Najafi, Pucci 3, Peres 8. All. Di Iorio

Fabriano: Conti M., Galdelli 7, Pacini, Francavilla 32, Conti C. 8, Zepponi ne, Giusti 1, Cinti 6, Foscolo 17, Passarini 10. All. Ciaboco

Vincenzo De Fanis - Ufficio Stampa Unibasket

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: