Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Assisi, coach Piazza soddisfatto dell'esordio "Sarà un campionato tosto, ma il lavoro paga"

Un avvio importante quello della Virtus Assisi nel campionato di Serie C Silver 2018/2019, una gara vinta con convinzione e concentrazione e un risultato ‘rumoroso’ (104-45) contro una compagine di tutto rispetto (il Basket Todi) e di fronte ad un gran bel pubblico, sempre più appassionato e vicino ai Ragazzi di coach Gianmarco Piazza. Quel coach, serio, meticoloso e gran lavoratore sul campo che, nonostante le tante richieste, ha voluto fortemente rimanere ad allenare “a casa sua”, fiero di aver sposato un progetto importante e felice di poter proseguire in quanto di buono fatto alla prima stagione (lo scorso anno) targata Virtus. Intenso è il lavoro in settimana, grande la voglia di lasciare un segno significativo in un campionato di tutto rispetto, sempre con i piedi ben a terra e, soprattutto e con costanza, lavorando: Coach Gianmarco Piazza artefice con il gruppo, ma in prima linea, del grande pronti-via dopo lo start.

Allora coach, una partenza a “tutto gas” in campionato e una squadra apparsa già in forma. Una ‘prima’ davanti a un grande pubblico e… chi parte bene, come si dice, è a metà dell’opera… Ma dove arriva quest’anno questa Virtus?
“Sì, sabato abbiamo disputato un’ottima gara sia da un punto di vista tecnico-tattico che di intensità in entrambi i lati del campo. Sono molto contento per i ragazzi – dice subito il coach rossoblù – che sono riusciti ad esprimere ciò che era stato richiesto in questo mese e mezzo tra allenamenti ed amichevoli, ma soprattutto sono soddisfatto del loro approccio mentale alla gara perché si sa, un derby alla prima in casa non è mai facile per nessuno e davanti avevamo una compagine (il Basket Todi) di tutto rispetto nella qualità del roster, nella bravura del loro coach e nell’organizzazione societaria, che sicuramente è incappata in una serata difficile, ma che sono certo farà molto bene. Mi piace sottolineare che un grandissimo apporto l’ha dato anche il nostro caloroso pubblico che già dallo scorso anno ha iniziato a seguirci con grande entusiasmo. Dove arriveremo non lo so – si interroga Piazza – lo scopriremo partita dopo partita, ma siamo tutti stimolati, staff, giocatori e società, da questo nuovo e difficile campionato interregionale che riserverà tanti match appassionati e dove i dettagli faranno la differenza”.

Piedi ben piantati a terra in un campionato pieno di insidie e di incertezze, fra squadre forti, campi difficili e realtà non troppo conosciute oltre regione. Che campionato sarà e quali sono le compagini più forti?
“Sì, in effetti noi lavoreremo sodo ogni allenamento per poter affrontare al meglio ogni squadra, poiché a mio avviso non ci saranno partite facili. Andremo nelle Marche in campi difficili – sottolinea – e affronteremo squadre competitive come Urbania, Jesi, Fermignano, per non dimenticare roster che non hanno bisogno di presentazioni come Tolentino e Recanati, scesa dalla serie B, arriveremo poi a San Marino, altra squadra ben attrezzata che lo scorso anno partecipava alla serie C Gold in Emilia Romagna. Infine – afferma Gianmarco Piazza certo che quello che sta per dire non è la cosa meno importante di quelle elencate – avremo 4 appassionanti derby contro società storiche come Todi, Gualdo, Orvieto e Umbertide.

E proprio sabato – punta dritto al prossimo impegno il coach – andremo a fare visita alla squadra di coach Micheli che ha cambiato ben poco rispetto alla scorsa stagione; troveremo una squadra già ben collaudata, dotata di tantissima esperienza e di molta qualità nei singoli giocatori, che hanno disputato tanti anni in queste categorie (anche superiori), una squadra che sicuramente vorrà fare bene di fronte al proprio pubblico. Noi non dovremo calare mai la concentrazione perché conosciamo bene gli avversari e sappiamo che non possiamo concedergli molto spazio, ma soprattutto mi aspetto che tutti siano pronti a calcare il parquet, giovani compresi, che hanno giocato minuti importanti e ben figurato nella scorsa partita”.

Progetto Virtus giunto al secondo anno, dopo una prima stagione molto buona. Un ambiente molto vicino alla squadra, un roster ben attrezzato, uno staff tecnico di livello e una società organizzata. Insomma, aria buona per lavorare, per divertirsi e… per sognare in grande? “Sì, lo scorso anno siamo partiti da zero e abbiamo disputato un’ottima stagione uscendo in semifinale contro la vincitrice del campionato (UBS Foligno, ndr), siamo riusciti a creare un ambiente positivo e stimolante dove si lavora con professionalità e senza pressioni per poter far esprimere al meglio il potenziale di ognuno degli interpreti. In estate, insieme alla società, siamo riusciti ad allestire una buona squadra e – ci tiene a sottolineare coach Piazza – nonostante qualche incidente di percorso per problemi lavorativi di alcuni giocatori dello scorso anno, abbiamo rimpiazzato gli stessi giocatori con atleti sì di alto profilo tecnico, ma con le stesse qualità umane e morali, cosa molto importante a mio avviso in queste categorie. Sognare fa bene ed è importante – conclude deciso l’esperto allenatore di Santa Maria degli Angeli – ma sicuramente sogneranno anche tutte le nostre avversarie. Sarà il campo a dare il responso ogni weekend!”.

Ufficio Stampa Virtus Assisi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: