Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Convincente vittoria per la Termologia Jesi contro l'Assigeco Piacenza, super Andre Jones

Un Sabatini incontenibile fa lezione in casa Termoforgia, dettando legge fino al 5-8. Baldasso con una tripla riporta la parità (8-8), poi Dillard segna, subisce e realizza (e intanto è il secondo fallo di Sabatini). L’americano continua a realizzare (15-12), mentre entrambe le formazioni apportano qualche cambio per riossigenare. 
Ancora una volta Totè da il suo piccolo ma grande contributo alla squadra: segna, subisce e realizza ai liberi sulla sirena e il primo quarto si chiude sul 24-21. Punteggio elevato ma ritmo sostenibile, sintomo di chi vuole giocare con la testa e arrivare bene a fine partita.

Jones e Dillard firmano le prime due realizzazioni, ed è già timeout per Ceccarelli. Ma Rinaldi e Totè ricordano ai compagni che difendere non fa poi così male, e Jesi allunga di dieci (31-21). Schiacciata punitiva di Ogide, e poi ancora Jones e Baldasso da tre (41-26). Pur con Dillard in panchina, con un’ottima giocata di Mascolo l’Aurora offre uno strepitoso spettacolo, arrivando a 44-28. Santucci infierisce, Piacenza chiama un altro prima timeout, e di nuovo Mascolo realizza da tre (48-29). Fra tiri azzardati e palle perse, Piacenza non sembra trovare le giuste soluzioni e chiude il primo tempo sotto di 17 lunghezze. Parziale impietoso di 29-15.

Di ritorno sul parquet Jesi concede un po’ troppo, e Cagnazzo chiede un minuto di sospensione. Fallo tecnico alla panchina piacentina dopo un fischio di fallo in attacco per Murry, mentre la difesa dell’Assigeco fa acqua da tutte le parti e Jones ne approfitta per firmare il +16 (67-51). Fallo antisportivo per Murry (nonché terzo personale): tiri liberi e possesso per Dillard che con un 2/2 ai liberi fa già sentire l’odore della vittoria (73-51). Un buon gioco di squadra e qualche palla persa in meno permette a Jesi di chiudere il terzo quarto a +20 (76-56).

Ultimo quarto e l’UBI Banca Sport Center, fiero dei suoi 1700 spettatori, è già in festa. Ma è vietato distrarsi: tre palle perse fanno guadagnare a Coach Ceccarelli sei punti facili facili (85-70). E anche se Piacenza si avvicina pericolosamente, è solo questione di tempo. A un minuto alla fine l’Assigeco è ancora sotto di 16, e Jesi si porta a casa il primo referto rosa della stagione con il punteggio di 97-86 (un parziale di 21-30). Due punti decisamente meritati per chi ha saputo contenere gli errori e puntare sulla squadra anziché sulle individualità. Una vittoria nella vittoria, se si considera la bellezza degli oltre 1000 abbonamenti staccati dalla Termoforgia prima dell’esordio casalingo.

Termoforgia Jesi - Assigeco Piacenza 97-86 (24-21, 29-15, 23-20, 21-30)

Termoforgia Jesi
: Andre Jones 30 (5/7, 6/8), Kevin Dillard 16 (5/7, 0/5), Lorenzo Baldasso 12 (3/3, 2/7), Bruno Mascolo 12 (3/6, 2/3), Leonardo Tote 10 (4/8, 0/3), Tommaso Rinaldi 10 (3/4, 0/3), Matteo Santucci 5 (1/1, 1/2), Noah Mwananzita 2 (1/2, 0/0), Isacco Lovisotto 0 (0/2, 0/1), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Babacar Kouyate 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 38 11 + 27 (Tommaso Rinaldi 10) - Assist: 21 (Kevin Dillard 7)

Assigeco Piacenza
: Matteo Formenti 21 (1/5, 3/8), Andy Ogide 19 (6/9, 1/2), Toure' Murry 16 (2/8, 3/7), Gherardo Sabatini 15 (7/11, 0/2), Matteo Piccoli 5 (1/1, 1/3), Francesco ikechukwu Ihedioha 4 (1/3, 0/1), Nikolay Vangelov 4 (2/4, 0/0), Michele Antelli 2 (1/1, 0/0), Lorenzo Turini 0 (0/0, 0/0), Matteo Graziani 0 (0/0, 0/0), Modou Diouf 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 26 - Rimbalzi: 29 9 + 20 (Andy Ogide, Gherardo Sabatini 7) - Assist: 13 (Matteo Formenti 4)

Spettatori
: 1727
Arbitri: Costa, Maschio, Petocco.

Nicoletta Canapa

An irrepressible Sabatini lectures at the Termoforgia house, dictating the law until 5-8. Baldasso with a triple returns parity (8-8), then Dillard scores, suffers and realizes (and in the meantime is the second foul of Sabatini). The American continues to realize (15-12), while both formations make some changes to reoxygenate.
Once again Totè gives his small but great contribution to the team: scores, undergoes and realizes the free on the siren and the first quarter closes on 24-21.

High score but sustainable pace, a symptom of those who want to play with their heads and get well at the end of the game. Jones and Dillard sign the first two achievements, and it is already timeout for Ceccarelli. But Rinaldi and Totè remind the comrades that defending is not so bad, and Jesi stretches ten (31-21). Ogide punitive crush, and then again Jones and Baldasso from three (41-26). Even with Dillard on the bench, with an excellent play of Mascolo the Aurora offers an amazing show, reaching 44-28. Santucci breaks down, Piacenza calls another first timeout, and again Mascolo makes three (48-29).

Between risky shots and lost balls, Piacenza does not seem to find the right solutions and closes the first half under 17 lengths. Partial ruthless of 29-15. Back on the parquet Jesi gives a little 'too much, and Cagnazzo asks a minute of suspension. Technical foul on the Piacenza bench after a foul whistle in attack for Murry, while the defense of Assigeco makes water on all sides and Jones took the opportunity to sign the +16 (67-51). Unsporting foul for Murry (as well as third staff): free throws and possession for Dillard that with a 2/2 to the free already makes you smell the victory (73-51). A good team play and some lost ball less allows Jesi to close the third quarter to +20 (76-56).

Last quarter and the UBI Banca Sport Center, proud of its 1,700 spectators, is already at the party. But it is forbidden to get distracted: three lost balls earn Coach Ceccarelli six easy easy points (85-70). And even if Piacenza approaches dangerously, it is only a matter of time. One minute at the end the Assigeco is still under 16, and Jesi takes home the first pink report of the season with the score of 97-86 (a partial of 21-30).
Two points definitely deserved for those who have been able to contain errors and focus on the team rather than on individuality. A victory in victory, if we consider the beauty of over 1000 season tickets detached from Thermoforgia before the home debut.
 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: