Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Magic Basket Chieti, coach Castorina ''Siamo stati bravi, ma continuiamo a lavorare''

Ad onorare il genetliaco numero 59 di coach Castorina, infiocchettando il regalo per lui più gradito, ci hanno pensato i ragazzi della Magic Chieti, capaci di violare ieri sera il campo di Osimo. Renato, per la verità, non è tipo da indulgere troppo in festeggiamenti e c’è da giurare che sin da domani, dopo aver officiato al rito del taglio della torta, “tornerà subito sul pezzo”. Un modo di dire, questo, forse inelegante ma efficace alquanto per sottolineare l’ostinata e instancabile operosità di coach Castorina, il quale nel dopo gara pur mostrando piena soddisfazione per la crescita della sua squadra, sottolineava anche la necessità di continuare a lavorare con la stessa intensità mostrata finora:

“Vittoria importante, conquistata su un campo sicuramente difficile e contro una squadra buona che aveva la stretta necessità di vincere. Per noi era una sorta di esame di maturità dal punto di vista mentale dopo la vittoria con Montegranaro che aveva creato sicuramente tanto entusiasmo. La squadra ha avuto immediatamente un approccio buono che ci ha permesso di arrivare già quasi nel primo quarto a toccare un vantaggio in doppia cifra. Sicuramente nel secondo quarto potevamo chiudere la partita ma non siamo stati capaci di farlo per errori banali.

Poi nel terzo quarto, difendendo con la giusta intensità e operando una buonissima circolazione di palla in attacco, anche contro la zona avversaria, siamo riusciti a prendere un margine ampio e utile a mettere la partita in cassaforte. Adesso però dobbiamo continuare a lavorare, in attesa della partita di sabato contro Isernia, con la medesima intensità e la determinazione che abbiamo mostrato dal primo giorno di preparazione. Non dobbiamo illuderci di essere arrivati, per noi sarà oltremodo importante giocare e confermarci di fronte al nostro pubblico, che speriamo sia numeroso e caloroso come contro Montegranaro”. Buon lavoro, allora, e … buon compleanno!

Massimo Rennella
MAGIC PRESS OFFICE

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: