Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Civitanova, con la trasferta di Lamezia inizia una settimana di fuoco

È una settimana di fuoco quella che attende la Rossella, che sta lavorando a pieno ritmo per farsi trovare preparata e riscattare la sconfitta di Nardò. Si inizia sabato sera in Calabria, per la sfida contro Lamezia Terme, poi turno infrasettimanale mercoledì alle 21.00 in casa contro l’ambiziosa Chieti e, infine, un’altra trasferta in casa di Bisceglie, una delle formazioni più accreditate del girone.

I calabresi, prossimi avversari, sono neopromossi in Serie B e hanno mantenuto il nucleo della scorsa stagione con i vari Marisi, Lazzarotti, Saladino, Ragusa e Gaetano. Sul mercato si sono rinforzati con diversi giocatori di categoria: Valerio Marsili, nelle fila di Fabriano nella seconda metà della scorsa stagione, sotto le plance; Gionata Zampolli, anno scorso a Recanati ed ex nazionale 3x3, è il “go to guy” ed è già a 21 di media col 55% da tre; poi l’ala Bruno Duranti, proveniente da Palestrina e negli anni precedenti a Campli (con coach Millina) e Raffaele Marzullo, classe ’98 di formazione Poderosa Montegranaro, con l’ultima stagione disputata in B a Scauri.

Lamezia è ancora a zero in classifica, avendo perso al debutto con San Severo (48-82) e domenica a Porto Sant’Elpidio (84-75), dove ha comunque dato l’impressione di poter dire la sua in campionato, infatti dopo un secondo quarto terribile (35-21 per gli elpidiensi), Lamezia ha reagito e si è arresa solo nel finale.
Guardando al resto del campionato, San Severo sembra ancora più dominante degli scorsi anni, avendo asfaltato 101-69 Bisceglie che è considerato la rivale più temibile; si stanno confermando attrezzate anche Senigalla, Pescara, Fabriano e la neopromossa Ancona, che sono le altre a punteggio pieno. Ancora a zero, invece, troviamo Lamezia, Catanzaro, Corato, Teramo e Campli (a -4 per la penalizzazione).

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: