Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ciliegina sulla torta per la Teate Basket Chieti, firmato il lungo Paolo Rotondo

L’Europa Ovini Chieti è lieta di comunicare di aver raggiunto l’accordo annuale con Paolo Rotondo, centro di 204 cm, classe 1989, che giunge nella compagine teatina per rinforzare il reparto dei lunghi e per dare esperienza alla squadra. Paolo, pienamente ristabilito dopo i problemi fisici dello scorso anno, è stato presentato alla stampa questo pomeriggio in occasione della conferenza indetta dalla Società. Paolo ha scelto il numero “40” ma, solo per la prossima gara, indosserà la “25”.

Paolo Rotondo fa il suo esordio ai vertici della pallacanestro italiana in Serie A Dilettanti con Jesolosandona Basket (2008/09) prima di passare al Girone B mettendosi al servizio della Moncada Agrigento (2009/10) con la quale chiude la stagione con discrete percentuali realizzative (58% da due condito da 4 rimbalzi e 1.6 stoppate a partita). Il talento del centro siciliano non passa inosservata alle altre contender, specie Latina sempre in A Dilettanti (2010/11), prima del trasferimento in terra campana alla BPMed Napoli dove fa registrare, tra regular season e playoff, una delle sue migliori stagioni nel pitturato con 6 ppg e 4 rimbalzi ad allacciata di scarpe in 16 minuti d’impiego nella media.

Nel 2011/13 Rotondo scende di categoria e si accasa a Francavilla in DNB, dominando senza mezzi termini (16.3 ppg e 9.9 rimbalzi con un buon 80% a cronometro fermo). Dopo la parentesi biennale di Tortona (2013/15) chiusa con l’ultima stagione in Serie A2 Silver, arriva la chiamata dell’Unieuro 2.015 Forlì, società ambiziosa e desiderosa di salire nel secondo massimo campionato italiano. E le velleità dei romagnoli si riveleranno fondate con i forlivesi che festeggiano la promozione. C’è la riconferma nel roster biancorosso e Rotondo torna in Serie A2, chiudendo la stagione 2016/17 con la salvezza in finale playout proprio contro la Proger Chieti. L’anno scorso è tornato nella sua Sicilia, alla Moncada Agrigento salvo restare ai box per tutto il campionato a causa di alcuni problemi di salute. Adesso si è ripreso completamente ed è pronto per ricominiciare qui a Chieti!

La conferenza stampa è stata aperta dal Direttore Generale Michele Paoletti che ha voluto ringraziare l’agenzia del giocatore nella persona di Andrea Forti, l’agente che ha interloquito con la Società. Inoltre ha rassicurato tutti sulla condizione fisica di Rotondo il quale ha disputato tutto il precampionato con Agrigento, squadra della Serie A2 Ovest. “La Società – continua il Direttore – ha siglato un accordo annuale con il giocatore e, qualora tutte le visite mediche dovessero andare per il meglio, si potrebbe pensare di tesserare Paolo già per la partita di domenica”.

Il Presidente Gabriele Marchesani lo ha definito “la ciliegina sulla torta per la squadra che dimostra di avere grandi ambizioni e per una Società che vuole far capire al pubblico di Chieti quanto sia serio e ponderato il progetto dell’Europa Ovini Chieti. Paolo è sicuramente un atleta di un’altra categoria – prosegue il nostro patron – e da lui ci aspettiamo tanto in quanto potrà portare esperienza al gruppo, motivo per il quale la Società è orgogliosa di averlo nel roster”.

Sulla stessa lunghezza d’onda si mostra l’Amministratore Unico Massimiliano Del Conte che, analizzando i dati sull’affluenza del pubblico nella gara con Ancona, sostiene che “sia stato importante voler dare in tocco in più ad una squadra che sta suscitando grande attenzione. Dopo la gara di domenica, ci siamo seduti ad un tavolo ed abbiamo subito pensato di voler fare quello sforzo economico in più per prendere un giocatore di spessore, è capitata l’opportunità e l’abbiamo presa al volo”.

“Premetto che fisicamente sto molto bene – con queste parole inizia l’avventura in maglia teatina di Paolo Rotondo che prosegue – e sono fiducioso in vista del recupero totale grazie ai feedback degli ultimi mesi. Non vedo l’ora di aggregarmi alla squadra. Ho molta voglia di ricominciare a giocare e di aiutare i miei compagni di squadra, diversi dei quali già conosco per averci giocato contro negli ultimi anni. Spero di essere in grado di poter dare il mio apporto ad un roster che considero molto valido”.

Coach Domenico Sorgentone dichiara che “l’arrivo di Paolo offre alla squadra maggiore verticalità e dimensione interna, visto che l’inizio della stagione ha mostrato come il gruppo faccia molto affidamento sugli esterni nellacostruzione offensiva. Ma Paolo giocherà in sinergia anche con gli altri lunghi del roster, liberando l’area per la penetrazione del “4”. Adesso si allenerà con la squadra, entrerà nei meccanismi e noi conosceremo meglio le sue proprietà di gioco: per questo motivo ritengo che, con i tempi giusti, potrà inserirsi al meglio nel sistema”.

Area Comunicazione Teate Basket Chieti s.s.d. a r.l. – Emanuele Di Nardo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: