Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Airino Basket Termoli attesa dalla trasferta sul campo della Virtus Porto San Giorgio

Dopo la vittoria casalinga (ma non troppo) sul parquet del PalaBCC di Vasto ai danni della Nova Basket Campli, l’Italiangas Airino Basket Termoli, per la terza giornata di andata, sarà impegnata in un’altra trasferta. Questa volta le distanze si allungano: ad ospitare i ragazzi di coach Massimo Di Lembo sarà, infatti, l’unica squadra marchigiana del girone sud: la Virtus Porto San Giorgio.

Come già scritto in qualche post precedente, il campionato di serie C Silver Abruzzo/Marche/Umbria è diviso in due gironi, nord e sud. Il primo, 12 squadre di cui 6 squadre marchigiane, 5 umbre e la Pallacanestro Titano San Marino. Il secondo 10 squadre di cui 8 abruzzesi, 1 marchigiana e una molisana.

Sfida, dunque, tra le due “estranee” del girone sud. Mentre, però, i Termolesi affrontano ormai da un po’ di anni le rivali abruzzesi, la Virtus Porto San Giorgio è la vera novità del campionato di questa stagione.
Proveniente da due sconfitte nella prime due partite (la prima in casa contro Olimpia Mosciano; la seconda sul campo del Nuovo Basket Aquilano), la formazione di coach Romano vorrà sicuramente dare una svolta positiva al suo percorso e conquistare i primi due punti avanti al proprio pubblico.

E quale miglior occasione se non contro l’altra forestiera del girone, ovvero l’Airino? Ci sarà da stare attenti, pertanto, a una squadra mai incontrata prima, ma che a vedere dai tabellini è formata da tanti ragazzi del posto annate 2000, 2001, 2002 ed ha i suoi punti di forza nel pivot classe ’83 Antonini e nei nomi di Tizi e Mancinelli.

Francesco Martinelli
www.airino.it

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: