Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Cagli, Smacchia e Ciancamerla in coro ''Questo progetto è per il bene del basket cagliese''

Nuova stagione e nuovo inizio per il basket cagliese che nella struttura societaria e di squadra vede la sua più grande novità del campionato 2018/19. Dopo anni di derby, arriva finalmente la logica e attesissima unione di intenti con Cagli Basketball e AS Pallacanestro Cagli che danno vita alla Polisportiva Basket Cagli, figlia di un progetto comune. Tutti i ragazzi coinvolti, nessuno escluso, tutti cagliesi, tutti con la passione della palla a spicchi: gli ingredienti della nuova squadra sono quelli più a cuore dei due “protagonisti” dell’accordo, Massimiliano Smacchia e Andrea Ciancamerla.

“L’unione fa la forza, soprattutto perché questa fusione è stata voluta fortemente da entrambe le società - debutta Smacchia - concentrare gli sforzi ci sembra la soluzione migliore per il bene nostro e del basket in generale”. Condivide in pieno Ciancamerla: “Abbiamo preso questa decisione per il bene di Cagli e dei cagliesi che amano questo sport, vogliamo dare priorità al minibasket, sperando di tornare ai fasti di un tempo e dare a Cagli ciò che a livello cestistico si merita”.

Tanti gli obiettivi: avere una prima squadra competitiva con il divertimento alla base di tutto e la crescita e strutturazione di un settore giovanile con iniziative e allenatori sempre più competenti.
Una nuova sfida è iniziata e la nuova società cagliese l’ha raccolta in pieno.

Ufficio Stampa Basket Cagli

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: