Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese si conferma capolista imbattuta di fronte ad un grande pubblico

Ottima serata per l’ABM che ottiene un doppio risultato, incassa la vittoria contro Ascoli che la proietta al primo posto solitario in classifica e nel contempo registra una grande affluenza di pubblico grazie anche alla presentazione dei ragazzi del proprio settore giovanile. Vittoria numero tre, dunque, per i ragazzi di coach Palmioli che riescono nel finale a domare un’ostica Ascoli ed a conquistare la vetta della classifica.

Una partita che ha visto i maceratesi partire fortissimo facendo presagire una serata tranquilla per le coronarie dei tifosi, 13-2 il parziale iniziale e 18-8 dopo i primi 10’, impressione però presto smentita dai fatti; gli ascolani infatti non si impressionavano e con pazienza ricucivano la strappo iniziale approfittando delle difficoltà offensive dei biancorossi, due cifre indicative il 3/9 ai liberi dei primi venti minuti e il 3/18 dal campo del terzo periodo, e addirittura si portavano in vantaggio di qualche lunghezza.

Qui però si palesava il carattere dei locali che con un paio delle solite triple di capitan Cannas e altrettante giocate difensive di energia dell’esordiente Tomassini si riportavano a contatto; nei minuti finali saliva in cattedra Cardinali e i maceratesi riprendevano testa e controllo della gara approfittando anche della inevitabile stanchezza degli ospiti a causa delle rotazioni più limitate. 

In casa ABM da segnalare oltre ai già citati l’ottima prova di Marco Core immolatosi sullo spauracchio Mazzella in difesa e capace di chiudere in doppia cifra in attacco mentre in casa ascolana vanno citati lo spesso inarrestabile Lungwana ed un Nanni efficace ai due lati del campo. Molto bella e significativa nell'intervallo la presentazione di tutti i ragazzi del settore giovanile che ha dato un senso di continuità e di appartenenza alla serata con la speranza di vedere sempre più presenze sugli spalti a seguire questa nuova ABM che vince e diverte. Prossimo appuntamento venerdì 26 a Pollenza contro i Fochi allenati dal “nostro” Nicolò Luciani.

Basket Maceratese - Ascoli Basket 56-52

Macerata
: Bracci ne, Tiberi 4, Cannas 9, Zamponi 2, Centioni, Cardinali 11, Core 11, Nardi 8, Santinelli, Piergiacomi ne, Severini 9, Tomassini 2. All. Palmioli

Ascoli
: Santini, Falcioni 4, Filipponi ne, Mattei 5, Falà 4, Lungwana 15, Bonfigli 1, Nanni 11, De Vecchis ne, Mazzella 12. All. Caponi

Ufficio Stampa Basket Maceratese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: