Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Camb Montecchio, Matteo Bongiorno ''Siamo una bella squadra che si diverte, possiamo fare bene''

Capolista a punteggio pieno, anche se solo dopo due giornate, del Girone B del campionato di Serie D Regionale, il Camb Montecchio è una delle squadre che più si sta mettendo in mostra in questo inizio di stagione. Tra le novità nel roster 2018/2019 c'è Matteo Bongiorno, guardia classe 1994, reduce da un buon campionato con il Marotta Basket chiuso con 11 punti di media a partita, che nelle prime due uscite ufficiali ha prodotto 15,5 punti di media. Conosciamolo meglio e con lui proviamo a capire le ambizioni del Camb in questo campionato.

- Ciao Matteo, siete reduci dalla netta e convincente vittoria contro il Basket Giovane Pesaro. Un bella prova di forza per voi.
"Siamo stati avanti praticamente tutta la partita. Abbiamo avuto un ottimo approccio che ci ha permesso di essere avanti nel punteggio già dai primi minuti di gioco, poi nel secondo quarto siamo riusciti ad allungare in maniera decisa mettendo una bella ipoteca sulla vittoria finale. Nel secondo tempo siamo risuciti a controllare la partita evitando di subire dei tentativi di rimonta dei nostri avversari, ed abbiamo portato a casa la vittoria. Tutti hanno fatto una buona partita ed ognuno ha dato il proprio contributo, non facendo neanche pesare il fatto che dopo due minuti abbiamo perso uno dei nostri migliori giocatori, Ridolfi, per infortunio."

- Il campionato è iniziato nel migliore dei modi, ed i segnali che arrivano è che siete un'ottima squadra.
"Siamo una squadra che innanzi tutto si diverte, stiamo bene insieme e questo ci permette di lavorare nel migliore dei modi. Non facciamo progetti particolari e non guardiamo troppo avanti, ma solo di partita in partita. In squadra ognuno ha le proprie responsabilità ed il proprio ruolo, e questo fa sentire ognuno di noi importante. Stiamo lavorando bene, soprattutto in difesa, e questo poi si vede in campo."

- Il vostro roster è cambiato parecchio rispetto allo scorso anno, e può tranquillamente dire la sua in questo campionato.
"E' un girone molto difficile il nostro, ci sono tante buone squadre che possono ambire a fare un campionato importante. Molte si sono rinforzate durante il mercato estivo e per questo vedo tanto equilibrio. Probabilmente non c'è la squadra che può ammazzare il campionato, ma in tante possono fare bene. In ogni partita bisognerà prestare la massima attenzione, perchè non ci sono gare facili e scontate."

- E quale pensi possa essere il vostro obiettivo?
"Come ti dicevo prima noi viviamo partita dopo partita senza guarda troppo avanti, e senza fare proclami di nessun tipo. Penso però che i playoff possano essere alla nostra portata, anche se sarà difficile arrivarci."

- Rispetto allo scorso anno pensi sia un campionato più difficile?
"Sinceramente non so dire se il livello del campionato si sia alzato rispetto alla stagione scorsa, ma di sicuro si è livellato parecchio. Quest'anno c'è molto più equilibrio, non ci sono squadre tipo Fermignano ed Aesis Jesi che hanno dominato la scena l'anno scorso, ma in tante possono pensare di fare bene. Così è sicuramente più bello ed interessante."

- C'è una squadra che vedi favorita, o comunque avanti alle altre?
"Sulla carta penso che il Loreto Pesaro possa essere un gradino sopra le altre, così come vedo bene anche il Montemarciano, che abbiamo battuto alla prima giornata, ma che ha un roster che può sicuramente fare bene. Anche squadre come Acqualagna e Durante Urbania hanno inserito giocatori importanti e penso possano disputare un buon campionato."

- Sabato siete attesi dalla vostra seconda gara interna consecutiva contro il Basket Giovanile Senigallia. Che partita ti aspetti?
"Conosco tutti i giocatori di Senigallia, anche perchè alcuni di loro lo scorso anno si allenavano anche con il Marotta nel quale giocavo. Si tratta di una squadra molto intensa, dura, che difende mettendo aggressività. Fare canestro contro di loro sarà dura. Dovremo avere pazienza e provare a far girare la palla, ma ci attende comunque una partita difficile."

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: