Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Poderosa Montegranaro ancora imbattuta, le parole di coach Pancotto e di Mastellari

La Poderosa Montegranaro batte una coriacea Ferrara e centra il poker. Queste le parole in sala stampa di coach Cesare Pancotto e di Martino Mastellari raccolte dall'ufficio stampa dei veregrensi:

Coach Cesare Pancotto «Inizio con i complimenti a Ferrara che ha fatto una grandissima partita, di mentalità e di contenuti. Bravi, mi sono davvero piaciuti molto. La nostra vittoria nasce dal fatto che eravamo pronti ad affrontare queste difficoltà. Abbiamo trovato una squadra solida, organizzata, che ha saputo fare la partita. Il che rende ancora più grande la nostra vittoria. Ci sono alcuni aspetti da analizzare. Il primo è quello della difesa, che è stata permissiva per i nostri standard per troppo tempo, anche se poi la difesa l’ha cambiata la partita nei minuti finali. In attacco è vero che abbiamo fatto grandi cifre e non era facile contro una squadra così organizzata.

Ma non mi è piaciuto che ci siamo accontentati del tiro da tre che loro ci concedevano: è vero che abbiamo avuto buone percentuali, ma non è il nostro modo di giocare quello. Siamo stati bravi a cambiare in corso d’opera: i 14 tiri liberi tirati nel secondo tempo contro i 5 del primo ne sono testimonianza. Infine, una tiratina d’orecchie ai giovani: quando si giocano tre partite in una settimana loro devono portare energia, fame, intensità. Devono capire che la fiducia non arriva dall’attacco, ma dalla difesa. Credo in loro e li stimo, ma stasera si meritano una strigliata».

Martino Mastellari: «E’ stata tosta come ce la aspettavamo, perché sono una squadra magari non lunghissima ma con diversi giocatori di esperienza. È stata una partita un po’ strana, perché entrambe le squadre hanno fatto molto canestro facendo saltare i piani tattici delle difese. Swann è entrato subito in confidenza e ci ha messo molto in difficoltà: quando trovi un giocatore che fa sempre canestro nonostante le buone difese che fai la cosa ti scoraggia. Comunque abbiamo giocato di squadra, girando bene la palle e trovando punti da tanti giocatori diversi»

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: