Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Poderosa Montegranaro si gioca il primato contro la Pallacanestro Forlì

Come altro definirlo se non “big match”? Unieuro Forlì e XL EXTRALIGHT® Montegranaro si presentano domani mattina (ore 12) in diretta tv su Sportitalia con il titolo di capoliste imbattute (al netto del risultato di stasera di Bologna a Jesi) e la voglia di continuare a volare. Un percorso netto e convincente per entrambe le formazioni, che già in estate si erano affrontate in amichevole alla Bombonera di Montegranaro e che quindi si conoscono già abbastanza bene. Non sarà facile per la Poderosa, oltre che per le qualità tecniche della squadra di coach Giorgio Valli, anche per il fattore climatico: la Unieuro Arena è uno dei campi più caldi del girone ed il pubblico forlivese sa essere vero sesto uomo in campo.

Ciò che più ha impressionato di Forlì nelle ultime partite è stata la capacità di andare oltre anche i problemi fisici: senza l’ala Daniel Donzelli (problema alla spalla, non dovrebbe essere della partita nemmeno domani) e il regista Jacopo Giachetti (ancora in dubbio per un problema alla coscia) i biancorossi hanno comunque avuto la forza di espugnare Roseto e mantenere così l’imbattibilità. D’altro canto, è innegabile che la squadra romagnola sia costruita per fare alta classifica. Il roster è sicuramente di altissimo livello, a partire dai due americani: il pivot Kenny Lawson, sceso dalla A di Bologna e assoluto crack per la categoria (lo ribadiscono i 19,3 punti e 6,5 rimbalzi a gara) e la guardia Melvin Johnson, cavallo di ritorno a Forlì, che sta veleggiando a 18,8 punti col 52% da 3.

Ma anche la truppa italiana è di assoluto valore: detto di Giachetti e Donzelli, che in teoria occuperebbero gli spot di 1 e 4 nel quintetto forlivese, lo starting five è completato dall’altro esterno Pierpaolo Marini, esploso lo scorso anno a Jesi e piacevole conferma in questo primo scorcio di stagione (15,0 punti, 7,0 rimbalzi, 4,3 assist). Dalla panca ecco il talento multidimensionale di Tommaso Oxilia (10,0 punti col 66% da 2), la grinta di Davide Bonacini (9,0 punti e 5,5 rimbalzi) e l’esperienza di Quirino De Laurentiis (5,5 punti e 4,0 rimbalzi a gara), questi ultimi unici due reduci dalla scorsa stagione.

Tre i precedenti tra le due formazioni e bilancio che dice 2-1 per Forlì. La sconfitta più bruciante è sicuramente quella di Montecatini nel 2016, quando la Unieuro conquistò la Serie A2 proprio a discapito della Poderosa nello spareggio decisivo del campionato di Serie B. Di quella partita l’unico reduce è Bonacini. Nella passata stagione, invece, posta equamente divisa: netto successo gialloblu al PalaSavelli, netta vittoria biancorossa alla Unieuro Arena.

Come anticipato, la partita di domani sarà trasmessa in diretta tv su Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre), ma saranno disponibile anche le altre solite modalità per seguire il match: streaming per abbonati su LNP Tv Pass (https://tvpass.legapallacanestro.com), diretta audio dal canale Spreaker ufficiale della società Poderosa Live Radio (https://www.spreaker.com/user/poderosa), aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (Poderosa Pallacanestro Montegranaro), Twitter (@poderosabasket) e Instagram (@poderosamontegranaro).

Ufficio Stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: