Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La FeBa Civitanova cerca il riscatto nella trasferta di Faenza

La Feba Civitanova Marche a caccia del riscatto. Dopo lo stop interno contro Selargius le momò sono impegnate in trasferta per cercare di tornare subito alla vittoria. L'avversario di turno è il Faenza Basket Project che tra l'altro è partito molto bene in questo avvio di campionato, quattro vittorie su cinque gare disputate. Avversario ostico, tra l'altro nella passata stagione entrambe le volte vittorioso nei due incroci con le biancoblu, ha in parte confermato il blocco della passata stagione che può contare sulla sempiterna Simona Ballardini e su un gruppetto di giovani interessanti. In estate si sono aggiunte Arianna Meschi, da Umbertide, Lucrezia Zanetti, da Savona, ed il pezzo da 90 Ieva Preskienyte sotto le plance. Sfida non semplice ma le momò ci arrivano con tanta voglia di riscatto.

"Arriviamo da due sconfitte consecutive in casa, con tre vittorie all'attivo - commenta coach Nicola Scalabroni - E' un buon ruolino di marcia ma possiamo fare di più: sicuramente dobbiamo migliorare sotto alcuni aspetti. Per esempio con Selargius le ragazze hanno dato il massimo ma dobbiamo direzionare le energie sulle cose giuste da fare durante la gara. Questo non è stato fatto nel secondo quarto, ed in parte nella prima frazione, condizionando così la nostra partita, infatti la gestione finale non è stata sbagliata a mio avviso.

Quindi dobbiamo lavorare per migliorare questo aspetto, perchè ci troveremo di fronte Faenza che è una squadra tosta specialmente da affrontare in trasferta. Il nostro atteggiamento deve essere massimale per 40 minuti, in cui dovremo essere brave nel fare le cose giuste per tutti i 40 minuti. Le carte in regola per fare bene ci sono, se riusciremo a fare bene le nostre cose saremo in grado di portare a casa la vittoria".

Palla a due sabato 3 Novembre alle ore 20.30 al Palasport Bubani di Faenza. Dirigono l'incontro Chiara Consonni di Ambivere (BG) e Chiara Tomasello di Origgio (VA). Forza Feba!

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Feba Civitanova Marche

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: