Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Spello Sioux, coach Felicetti ''Siamo partiti bene, ma il campionato è pieno di insidie''

Andiamo a conoscere meglio il Basket Spello Sioux, squadra protagonista dell'inizio di campionato di Serie D Regionale Umbria grazie a cinque vittorie in altrettante partite disputate. E lo facciamo attraverso le parole del coach degli indiani Giacomo Felicetti.

- Buonasera Coach, l'inizio è stato sicuramente dei migliori considerato che dopo cinque giornate siete ancora a punteggio pieno.
"Abbiamo avuto un ottimo inizio di stagione e questo non era scontato. Siamo subito partiti forte ed siamo riusciti già a battere una squadra come la Virtus Terni che è tra le formazioni più attrezzate del campionato. Il tutto considerato che fino ad ora abbiamo praticamente giocato sempre in trasferta."

- Spegaci meglio cosa intendi.
"A causa di importanti lavori di ristrutturazione al tetto del Palazzetto dello Sport di Spello, sono 45 giorni che siamo senza il nostro campo da gioco. Grazie alla collaborazione con l'Ubs Foligno Basket siamo riusciti a trovare diversi spazi in zona, anche se non nascondo che allenarsi ad orari improbabili fino ad ora non ha aiutato. Fortunatamente a giorni dovremo avere di nuovo a disposizione il nostro impianto e sicuramente questo ci darà una spinta in più, visto che anche lo scorso anno il fattore campo per noi è stato fondamentale."

- Che campionato è quest'anno la Serie D umbra?
"Un torneo che negli ultimi due anni è cresciuto parecchio. L'età media si è abbassata anche perchè diverse società usano questo campionato per far giocare e far fare esperienza ai prodotti dei loro settori giovanili. In estate alcune società hanno fatto degli investimenti importanti e per questo il livello di alcuni roster è veramente buono"

- Quali sono secondo te le squadre che sono più attrezzate?
"Ci sono diverse squadre molto buone e che penso si giocheranno i primi posti fino alla fine. Mi riferisco all'Atomika Spoleto, al Gubbio, alla Virtus Terni, al Basket Assisi ed all'Ellera. Alcune di queste inoltre hanno anche un fattore campo che potrà essere decisivo, specie nei playoff."

- Anche voi siete considerati da diversi addetti ai lavori tra i favoriti per la vittoria finale.
"Noi non ci siamo mai posti l'obiettivo di vincere il campionato, anche se non posso nascondere che abbiamo un'ottima squadra con alcuni elementi importanti per questo livello. Il nostro principale obiettivo è quello di rivitalizzare un movimento cestistico che nei due anni post terremoto ha perso parecchi numeri. Per ciò che riguarda la prima squadra abbiamo avviato una collaborazione con l'Ubs Foligno Basket, ed anche se gli altri ci danno per favoriti, dobbiamo stare con i piedi ben piantati per terra e continuare a lavorare, visto che il campionato è molto lungo."

- Domenica farete visita alla Sericap Cannara, che tipo di partita ti aspetti?
"Il Cannara è sicuramente un buona squadra, allenata da un coach come Luca Giorgolo che è uno dei migliori allenatori del territorio. Le sue squadre sono molto organizzate e preparate, ed anche se hanno perso per un grave infortunio al ginocchio Battistelli, il loro miglior giocatore, restano una squadra molto temibile. Dovremo fare molta attenzione."

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: