Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese passa in volata sul campo del Basket Fermo

La TiEmme Basket Fermo perde ancora una volta e ancora una volta di misura, quest’oggi a vantaggio della capolista Basket Maceratese sul terreno di casa della Palestra Coni. Questa volta, però, a differenza della sconfitte precedenti, si è visto in campo quel gioco e quella determinazione necessarie a riprendere il cammino di un campionato apparentemente senza speranza. La sconfitta odierna è frutto di episodi non certo di cattiva condotta di gioco. Il risultato in bilico fino agli ultimi secondi dimostra che se la fortuna avesse girato a favore dei giocatori di casa nessuno avrebbe recriminato. Ma così non è stato.

A dire il vero nei primi minuti di gioco si è pensato al peggio: in soli tre minuti il tabellone segnava 0 a 14, e tutto il pubblico aveva in mente lo spettro di Pedaso della settimana prima o anche peggio. Poi Marco Marilungo fa entrare in campo l’under Davide Mezzabotta, soli 18 anni, e la musica cambia. La squadra acquista in velocità ed efficacia nelle ripartenze, solidità nella difesa oggi schierata a zona, ma soprattutto nella precisione al tiro: Mezzabotta realizza sette punti nel primo quarto e spinge i suoi compagni di squadra ad un entusiasmante recupero. Il primo quarto termina solamente a meno sei e lo stesso Mezzabotta termina la partita con 21 punti a referto, miglior realizzatore dell’incontro, 4 triple messe a segno su cinque tirate, conquistato una serie innumerevole di falli tra cui due antisportivi: sicuramente il migliore in campo.

Il secondo quarto è l’apoteosi della TiEmme Basket Fermo. Sull’onda dell’effetto Mezzabotta tutta la squadra si mette a girare per il verso giusto e, nonostante gli avversari fossero non certo facili da gestire, il recupero dello svantaggio diventa cosa fatta e al suono della sirena il tabellone segnava 33 pari. Nel terzo periodo iniziano a farsi sentire i segni della stanchezza. Simone Poeta si infortuna e lascia il campo ma la squadra sostanzialmente regge le incursioni sempre pericolose dei ragazzi di coach Palmioli che terminano il periodo a tre lunghezze di vantaggio. L’ultimo periodo è stato un alternarsi di emozioni, non consigliate a cardiopatici.

Si inizia con tra bombe quasi di fila del solito Davide Mezzabotta al quale risponde dall’altra parte il capitano dei maceratesi Alessandro Cannas, quattordici anni di differenza ma stessa precisione dai 6,75. Si continua negli ultimi secondi con falli tattici da una parte e dall’altra, fino all’ultimo di secondo quando la squadra maceratese al tabellone aveva tre punti in più e a Marco Acquaroli capita in mano una palla da tre che si infila nella retina ma, purtroppo, si stacca dalle mani dell’atleta fermano appena dopo il suono della sirena finale. Peccato.

Ancora a secco di vittorie sul campo, la TiEmme Basket Fermo, però, oggi può finalmente vedere una luce in fondo al tunnel: si è visto un gioco che ricorda quello dello scorso anno e che mai aveva messo in campo in queste partite iniziali del campionato. Averlo ritrovato contro una squadra solida e in forma come il Basket Maceratese non è stata una fortuna. Ha trovato, poi, un nuovo protagonista in campo, Davide Mezzabotta, che sicuramente non deluderà nelle prossime gare. Una “dolce” sconfitta, quindi, che promette bene considerato che il campionato è ancora lungo e nessun obiettivo è precluso.

TiEmme Basket Fermo – Ass. Basket Maceratese 63 – 65

TiEmme Basket Fermo: Poeta 4, Poggi n.e., Mezzabotta 21, Cingolani 2, Santini 5, Luciani (cap.) 2, Angeloni 11, Cerigioli, Acquaroli 6, Cardarelli 2, Meconi 9. All.re Marilungo, vice all.re Valentini.

Ass. Basket Maceratese: Tiberi 2, Cannas (cap.) 11, Zamponi 2, Centioni 4, Cardinali 9, Core 4, Nardi 12, Pierantozzi n.e., Santinelli 2, Soricetti 10, Severini 9, Tomassini. All.re Palmioli, vice all.re Taddei.

Parziali: 16-22, 17-11, 11-14, 19-18
Progressivi: 16-22, 33-33, 44-47, 63-65.
Tiri da tre: Fermo 7, Macerata 6
Falli: Fermo 20, Macerata 22 (con due antisportivi e un tecnico)
Usciti per cinque falli: Meconi (Fermo)

Arbitri: Armuzzi e Petracci

Francesco Sandroni
Ufficio Stampa asd Basket Fermo

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: