Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Nuovo Basket Fossombrone, faccia a faccia con Simone De Angelis

La sconfitta subita sul campo della Sutor Montegranaro è ormai solamente un brutto ricordo, perchè dal quel lontano 30 Settembre il Nuovo Basket Fossombrone ha saputo soltanto vincere, conquistando sei successi consecutivi che hanno proiettato i biancoverdi in testa classifica al pari del Valdiceppo Basket. E dire che i ragazzi di coach Giordani hanno dovuto rinunciare per tre partite a Simone De Angelis, uno dei fiori all'occhiello del mercato estivo forsempronese, tornato in biancoverde a distanza di 12 anni dalla prima avventura nella squadra che allora militava in Serie B2. Simone è rientrato due settimane fa nella vittoria interna contro Matelica garantendo un ulteriore apporto alla Bartoli Mechanics.

- Ciao Simone, innanzi tutto come stai?
"Io ormai sto abbastanza bene, sono ormai rientrato da dieci giorni dopo uno stop ci circa un mese. Purtroppo in precampionato ho subito una piccola frattura al polso, che all'inizio non sembrava così preoccupante. Ho disputato le prime due partite di campionato, e visto che il dolore non passava mi sono dovuto fermare. Fortunatamente l'edema è scomparso e di conseguenza il dolore è andato via, tanto da permettermi di tornare in campo."

- Domenica scorsa avete vinto un altro scontro diretto contro Lanciano. Che partita è stata?
"E' stato un successo molto simile a quello conquistato la settimana precedente contro Matelica. Una partita nella quale ci siamo trovati sotto, contro gli abruzzesi è accaduto nel secondo quarto, a causa di alcuni cali che purtroppo ancora ci capitano. Nel secondo tempo però abbiamo cambiato marcia ed alzando l'intensità e la pressione difensiva siamo riusciti a recuperare la partita portando a casa altri due punti."

- Nell'ultimo mese siete cresciuti tantissimo, confermando quanto di buno si poteva pensare prima dell'inizio di campionato su di voi.
"E' vero dall'inizio della stagione siamo cresciuti parecchio, ma penso fosse anche normale visto che in estate la società ha operato diverse operazioni di mercato, ed i nuovi giocatori necessitavano di un pò di tempo per integrarsi. Il roster è composto di ottimi atleti allenati da un coach molto capace ed esperto. La strada è ancora lunga ma per ora stiamo facendo bene."

- Ora siete attesi dalla difficile trasferta di Chieti, dall'impegno interno contro la Sambenedettese e poi dallo scontro diretto sul campo del Valdiceppo.
"Se consideriamo che nelle ultime due giornate abbiamo affrontato Matelica e Lanciano, possiamo tranquillamente dire che stiamo vivendo un mese molto intenso ed impegnativo. Al termine di questo ciclo di cinque partite potremo capire meglio quale potrà essere il nostro ruolo in questo campionato ed a quali obiettivi potremo puntare. Vincere questi scontri diretti inoltre ci permetterebbe di acquisire ancora magiore fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi."

- Parliamo del vostro prossimo avversario, il Magic Basket Chieti. Che partita ti aspetti?
"Ci aspetta una partita molto difficile contro una squadra che fino ad ora ha fatto molto bene. Il loro è un campo molto caldo dove il tifo si farà sicuramente sentire. Noi proveremo a fare la nostra partita, puntando su quelli che sono i nostri punti di forza. Sarà sicuramente una bella gara, uno scontro diretto che proveremo a vincere."

- Come è stato in estate il tuo ritorno a Fossombrone dopo 12 anni?
"E' stata una cosa molto bella che mi ha fatto davvero felice. In questi anni ho sempre mantenuto dei contatti con l'ambiente, conoscevo alcuni dei ragazzi ed è stata una scelta fortemente voluta. Ho ritrovato con estremo piacere anche coach Giordani con il quale avevo già condiviso la precedente esperienza."

- Quale pensi possa essere il vostro obiettivo?
"Mi piacerebbe riuscire a lottare per i primi posti della classifica e credo che abbiamo le possibilità per poterlo fare. Adesso dobbiamo pensare ad una partita alla volta, tenendo i piedi ben piantati per per terra e continuando ad allenarci forte, poi tra qualche mese si vedrà."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: