Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Cus Camerino, Angelo Abbracciavento ''Siamo in crescita, il nostro è un gruppo unito e compatto''

Alla vigilia della 5^ giornata di campionato e dopo le recenti vittorie andiamo a sentire le parole di uno dei protagonisti assoluti del CUS Camerino, uno che da anni è tra i condottieri di questa squadra: Angelo Abbracciavento!

-Angelo partiamo dalla sfida di domani, cosa ti aspetti da questa partita e come credi che dovrete affrontarla per ottenere un buon risultato?

“Mi aspetto una prova di grande maturità da parte della squadra. Siamo in vetta alla classifica del campionato insieme ad altre squadre a quota 6 punti ed abbiamo vinto le ultime tre partite nei minuti finali, sempre punto a punto, riuscendo a fare ciò che il coach ci ha chiesto. Questo vuol dire che stiamo crescendo sopratutto nelle scelte che facciamo. L'anno scorso le partite punto a punto difficilmente le portavamo a casa, adesso per molti giovani è già il secondo e terzo campionato con noi e i risultati iniziano a vedersi.”

-Per te inizia l’ennesima stagione con la maglia del CUS, quali sono le tue sensazioni e cosa pensi della squadra?
“Personalmente credo che la nostra vittoria sia il gruppo sempre unito e compatto, ma sopratutto il grande legame e la stima che abbiamo per il nostro Coach Massimo Formentini. Sono 13 anni che vesto questa maglia, di cui ne ho fatta una scelta di vita, rinunciando ogni anno a squadre che mi contattano per giocare nelle loro società. Prima di appendere le scarpe al chiodo (molto presto), vorrei rivincere un altro campionato con questa maglia, la finale play off persa nel 2016 ancora brucia e sarebbe bello vincere con questi compagni, magari davanti la nostra gente proprio come successe nel 2014.”

-A Camerino oltre a giocatore sei sempre stato allenatore di diverse squadre giovanili con le quali hai ottenuto anche degli ottimi risultati, in futuro ti vedremo anche nelle vesti di allenatore di una squadra senior?
“Il giorno in cui smetterò di giocare, allenare una squadra senior sarà sicuramente il mio prossimo passo, dopo 14 anni che alleno nei settori giovanili.”

Per concludere Angelo ci ha chiesto di mettere questa foto nell’intervista perché per lui è molto significativa.
In questa foto con lui ci sono Edoardo Re, Paolo Antonini, Riccardo Tomassini e Alessandro Buccolini, “quattro dei tanti ragazzi che ho allenato e con i quali sono arrivato a giocare insieme e questo per me e per il CUS è motivo di orgoglio”. 

In bocca al lupo per tutto Angelo e che il tuo futuro sia pieno di vittorie, magari a partire da domani! Sempre forza CUS.

Ufficio Stampa Cus Camerino

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: