Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Orvieto Basket, anche il Basket Gualdo si inchina alla legge del PalaPorano

Seconda vittoria casalinga consecutiva per la Vetrya Orvieto Basket, che ha battuto per 70-49 la Pallacanestro Gualdo nel secondo derby umbro stagionale. I ragazzi di coach Brandoni hanno guidato dal primo all’ultimo minuto, tolto il secondo quarto in cui Gualdo è riuscita a rialzare la testa e a ricucire almeno parzialmente lo strappo, prima che al rientro dagli spogliatoi i rupestri mettessero a segno l’allungo decisivo.

Orvieto è partita ad alti ritmi fin dalla palla a due e nel giro di pochi minuti è riuscita a guadagnare un vantaggio che si è attestato intorno alla doppia cifra. Importante è stato l’apporto offensivo dell’ex di turno Egbunike, bravo ad attaccare il ferro e a conquistarsi conclusioni ad alta percentuale, oltre ad aprire il campo per il tiro dei compagni. In questo modo i rupestri hanno chiuso il primo periodo con un vantaggio che ha fatto ben sperare per il proseguio della gara. Nel secondo quarto Gualdo ha optato per la tattica della difesa a zona, con cui ha provato a togliere ritmo all’attacco biancorosso. Orvieto ha costruito anche buoni tiri, ma in alcune occasioni ha peccato di precisione e ha così permesso agli ospiti di accorciare il margine. In questo modo i rupestri sono rientrati negli spogliatoi con un vantaggio di poco inferiore alla doppia cifra.

Al ritorno in campo Orvieto ha dato la sterzata definitiva per la vittoria finale: i rupestri hanno raccolto i frutti di un buon attacco alla zona e grazie anche a due importanti bombe di Olivieri, al rientro da un infortunio, hanno piazzato un break fondamentale per scavare un divario significativo. Con grande fluidità offensiva e attenzione in difesa i biancorossi sono così volati oltre i venti punti di vantaggio e hanno messo in ghiaccio la gara. Nell’ultima frazione Orvieto ha gestito il vantaggio, con grande spazio per tutti i giovani, con Bonifazi e Russo sugli scudi. In questo modo i rupestri hanno colto due punti importantissimi che li lanciano al sesto posto in classifica, in coabitazione con Tolentino.

Questa partita era molto importante sia per la classifica sia per confermare e rafforzare i progressi di questo primo mese e mezzo di campionato: i rupestri non hanno deluso le attese e nonostante le assenze hanno conquistato una vittoria dal grande peso specifico, contro una squadra che storicamente è sempre difficile da affrontare. In questo modo Orvieto si lancia in vista della prossima trasferta in casa della Aesis Jesi, altra gara di grande importanza.

Ufficio Stampa Orvieto Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: