Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Verso il Derby di Fermo, punto della situazione in casa Victoria insieme al Ds Amedeo Paniconi

Arriva Sabato 1 Dicembre l'atteso derby tra la Victoria Fermo ed il Basket Fermo (Palestra Via Leti, ore 18:30). Una gara delicata e molto importante per entrambe le formazioni, che hanno avuto un inizio di campionato difficile. La Victoria è ancora alla ricerca del primo successo stagionale, ed una partita così sentita potrebbe essere una grande occasione per iniziare a muovere la classifica. Facciamo il punto della situazione proprio in casa Victoria insieme al DS Amedeo Paniconi

- Buongiorno Amedeo, Fabriano è arrivata la settima sconfitta consecutiva. Ti aspettavi un inizio di stagione così difficile?

"Sinceramente un inizio del genere era inaspettato. Dopo aver gettato alle ortiche le prime due gare ed aver perso contro Civitanova alla terza, giocandocela, si sono susseguite quattro prestazioni abbastanza sconcertanti, parte quella di Ascoli."

Che cosa vi è mancato principalmente fino ad ora?
"Purtroppo da dopo Civitanova ci è mancato il play titolare Centonza che dava tanto equilibrio alla squadra e in quel ruolo non abbiamo troppe alternative purtroppo, specie dopo che Raccichini ha deciso di lasciare la squadra dopo sole due giornate di campionato per andare a giocare in Promozione. Abbiamo il solo Maroni dato che i giovanissimi provati in quel ruolo, non danno affidabilità. Dopo la terza giornata di campionato il conto delle palle perse in gara è imbarazzante, non meno di 20 a partita, e con questo dato non puoi nemmeno provare a giocarti le partite fino alla fine. Nella sfida interna contro Matelica sono state addirittura 28, e questo spiega il tenore di alcune nostro prestazioni. Poi ci mettiamo la difficoltà cronica di Verdecchia di allenarsi nell'ultimo mese e che Ricci ha ripreso solo a fine ottobre dopo essersi incrinato una costola ed ecco che alcune cose si spiegano."

- Finora avete avuto anche diversi problemi di infortuni. Qual è la situazione in vista della prossima partita?
"Per la gara di sabato prossimo, il derby contro il Basket Fermo, forse riusciamo a recuperare Centonza ma puoi ben capire che dopo un mese di assenza per pubalgia, con due allenamenti al massimo che potrà fare in questa settimana, i minuti in campo saranno pochi. E comunque Sabato ci dovrà essere una reazione della squadra, vista l'importanza del match, ma soprattutto per smuovere questo benedetto zero in classifica che è abbastanza frustrante."

- Sabato arriva il derby contro il Basket Fermo. L'occasione giusta per riscattarvi ed iniziare a vincere.
"Sarà una partita dove dovremo difendere alla morte e ci dovremo impegnare a farlo per tutti i 40 minuti. Anche i cugini hanno avuto problemi di infortuni ma vedendo le cifre, la loro difesa sembra più solida della nostra. Voglio vedere i ragazzi buttarsi su ogni pallone e non mollare la presa anche se durante la gara si va sotto nel punteggio."

- Fino ad ora è stato un campionato molto intenso ed equilibrato. Quali sono le squadre che ti hanno impressionato maggiormente?
"Fino a questo punto ed avendo affrontato solo Pollenza e Matelica tra le prime in classifica, devo dire che gli attuali leader, sono una ottima squadra, intensa per tutti i quaranta i minuti, ed in Serie D riuscire a mettere intensità dall'inizio alla fine ti premia sicuramente. Matelica è sinceramente sorprendente, qui da noi è passata con un'autorità incredibile e dopo un inizio difficile hanno ingranato alla grande. Non ho ancora avuto modo di vedere nè Macerata nè Pedaso, che ad inizio stagione ritenevo tra le più accreditate del girone. Pedaso la affronteremo subito dopo il derby, che spero possa essere la svolta del nostro campionato."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: