Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Magic Basket Chieti cerca il riscatto sul campo della Sambenedettese Basket

Un vecchio adagio recita che a San Benedetto la rondine è sotto il tetto, volendo significare che il 21 marzo, giorno dedicato al Santo in questione, sia possibile scorgere i segni di un’incipiente primavera. Un proverbio questo che ben potrebbe adattarsi all’attuale cammino della Magic che cerca, in quel di San Benedetto del Tronto, i segni di una rinnovata ripartenza dopo tre sconfitte in serie. Sfortuna vuole, però, che i neroverdi, sabato, si confrontino con una squadra in gran ripresa, dopo una partenza sofferta, andando a violare nell’ultimo turno di campionato sorprendentemente il campo della capolista Fossombrone, grazie ad una vittoria netta, inequivocabile.

Dieci sono i punti dei marchigiani, attualmente appaiati in classifica ai magici, pochi forse rispetto alle attese rivolte ai rossoblù ad inizio di stagione. In realtà Daniele Aniello, valente coach ex Fabriano, ha dovuto fare i conti con i guai che sempre accompagnano un rinnovamento massiccio del roster, che nel suo caso è stato del tutto rivoluzionato. Nuovo di zecca è infatti lo starting five, che vede in campo cinque nuovi acquisti estivi. A dirigere le danze in cabina di regia c’è un uomo di fiducia di coach Aniello, vale a dire Michele Bugionovo, ventiseienne play ex Fabriano, giocatore affidabilissimo e con tanti punti nelle mani.

Ad affiancarlo ci sono Carlo Ortenzi, combo capace di attaccare il ferro con continuità e precisione, e poi i 196 centimetri del nazionale inglese Connor Murtagh, cecchino infallibile se in serata buona, e dell’ala Matthew Pebole, ex Ascoli di passaporto e formazione statunitense. Sotto le plance completa il quintetto d’avvio Davide Cesana, ventiquattrenne centro proveniente da Viterbo. In panca pronti a subentrare ci sono poi l’ala Quercia e il pivot Roncarolo più una batteria di giovani rampolli di belle speranze, quali il portoghese Miguel Correja, l’ex Osimo Michele Carancini e la guardia Tyrel Capleton.

Affrontare i rossoblù non sarà facile, ad attendere i magici ci sarà, infatti, un gran bel roster, che in casa ha sinora sofferto più che altrove ma che ad oggi sembra esser pronto a spiccare il volo verso le zone alte della classifica. Della complessità di questo impegno coach Castorina è ben consapevole:

“Ennesimo scontro diretto che ci viene proposto dal calendario in questo momento. Incontriamo San Benedetto che è una squadra che sta facendo sicuramente bene e che è reduce da una vittoria molto importante in casa della capolista Fossombrone. Abbiamo fatto una buona settimana di allenamenti anche se purtroppo non abbiamo Pelliccione influenzato. Speriamo, però, di poterlo recuperare per sabato. Tutti noi ed i ragazzi per primi hanno la voglia di tornare a vincere, e per farlo sarà importante focalizzarsi sulle nostre cose e tornare a farle come le prime giornate campionato”.

Appuntamento, dunque, in quel del PalaSpeca di San Benedetto, alle ore 18.15 di sabato 1 dicembre, quando il primo arbitro, Davide Valletta di Montesilvano, coadiuvato dal secondo arbitro, Mario Foti di Ancona, alzerà palla a due. Come sempre la gara sarà accompagnata dal racconto di Amos Tucci in diretta streaming sul canale FB della Magic Chieti.

MAGIC PRESS OFFICE
MASSIMO RENELLA

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: