Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Vigor Matelica cerca il riscatto a Pesaro, le parole e la carica di Francesco Boffini

La Vigor Matelica cerca il riscatto sul campo del Pisaurum Pesaro, un'occasione per i ragazzi di coach Sonaglia di tornare subito alla vittoria dopo il brutto stop interno subito la scorsa settimana contro la capolista Valdiceppo. Di questo ed altro parliamo con Francesco Boffini, punto di forza della formazione allenata da coach Sonaglia.

- Ciao Francesco, brutta sconfitta quella subita Sabato scorso contro Valdiceppo.
"E' stata la partita che ci aspettavamo, contro un avversario molto aggressivo ed intenso. Noi abbiamo avuto un buon approccio, ed abbiamo fatto bene finchè abbiamo seguito il piano partita. Poi sono calate le nostre percentuali al tiro ed abbiamo ceduto anche in difesa lasciando strada libera ai notri avversari, non riuscendo a reagire al loro break."

- Non state attraversando un momento particolarmente brillante, come mai?
"Siamo una squadra di talento con tanti giocatori che hanno punti nelle mani, dobbiamo essere bravi a riuscire ad indirizzare tutte le nostre qualità in un'unica direzione. Abbiamo bisogno di lavorare ancora parecchio per conoscerci meglio e trovare i migliori equilibri possibili. In questo momento per noi è una fase di transizione con alti e bassi, nelle difficoltà dobbiamo diventari più bravi a reagire nel modo migliore."

- In quale aspetto pensi che potete avere i maggiori margini di crescita?
"Sicuramente dobbiamo migliorare parecchio in tutti gli aspetti difensivi. Siamo un roster lungo con tanti ragazzi che possono dare il proprio contributo, e per questo dobbiamo assolutamente diventare più aggressivi. La base del nostro lavoro deve partire proprio dalla difesa."

- Sei soddisfatto del rendimento che hai avuto fino ad ora?
"Io sono a completa disposizione della squadra e del gruppo. Nel corso della mia carriera ho avuto stagioni dove mi veniva chiesto di realizzare 20 punti a partita, ed altre nelle quali ho avuto altri ruoli. Io voglio rendermi utile e fare ciò di cui la squadra ha bisogno, non sono un giocatore che guarda i tabellini e conta quanti tiri da in una partita. Non sono soddisfatto di quanto fatto fino ad ora soprattutto a livello di squadra, in quanto penso che abbiamo espresso il 50% del nostro potenziale."

- Stasera sarete di scena sul campo del Pisaurum, una trasferta piena di insidie.
"In questo campionato ogni partita è difficile, e considerato che non siamo ancora al nostro massimo della forma dovremo scendere in campo ancora più concentrati ed attenti. Sono molto fiducioso per il futuro, perchè siamo un bel gruppo che lavora forte e nel quale tutti si mettono a disposizone, per cui penso che le cose potranno solo migliorare."

- Quali squadre fino ad ora ti hanno impressionato di più?
"Valdiceppo mi ha fatto un'ottima impressione soprattutto per l'agonismo e la cattiveria che mette in campo. Si tratta di una squadra forte che penso possa fare bene. Anche Lanciano mi ha stupito, perchè mi sembra la più organizzata dal punto di vista tecnico e fisico, anche loro hanno tutte le carte in regola per fare bene fino alla fine."

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: