Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Aurora Jesi beffata in casa dalla Scaligera Verona

Beffata in casa negli ultimi secondi di match, davanti a 1626 spettatori, dopo aver tenuto testa a una signora avversaria.
Equilibrio totale quello dei primi minuti di gioco fra la Termoforgia e la Tezenis Verona, che guardava alla squadra di Coach Cagnazzo dall’alto dei suoi 10 punti, ora saliti a 12. Il tandem americano parte bene, e rincara la dose il capitano Rinaldi tirando dalla stessa posizione: linea da tre, destra, non centrale. Ci pensano Henderson e Candussi a portare punti in casa veronese, rispettivamente con 7 e 5 punti. Limitati i danni dei falli, 4 per Jesi e 5 per Verona. Il primo quarto chiude sul 22/18.

Buono Ferguson, che fa il suo dovere dall’inizio alla fine. E se da una parte realizza Severini, dall’altra l’Aurora si lascia scappare troppi rimbalzi dalle mani, così Verona tenta di prendere il largo e sul 26/31 è timeout jesino. Ma è ancora la scheggia Ferguson a fare il bello e il brutto tempo, cacciando palloni e sviando gli avversari. Palle perse come se piovesse per Jesi, fra passaggi schiacciati a terra e assist lanciati qua e là. Sul 34 pari Dillard la serve a Totè, che sfrutta la giocata per andare a +2; il primo tempo si chiude sul 36 pari, e solo qualche Santo in Paradiso salva Udom da un tecnico.

Jesi nel secondo quarto ha subìto 13 punti in 3 minuti, e ancora a canestri invertiti Verona preme sull’acceleratore, costringendo Coach Cagnazzo al timeout sul 38/46. Doppia tripla di Rinaldi e il palas va in escandescenza. Fallo antisportivo di Amato su Baldasso, che ai liberi fa il suo dovere (2/2) ritrovando il pareggio (48/48). Rincara la dose un agguerrito Totè in schiacciata a due mani. Ed è ancora lui a segnare forte nell’ultimo quarto (58/56). Ma è Jones a far scoppiare l’UBI Banca Sport Center con la tripla del 61/56. Candussi approfitta di una palla persa per andare in schiacciata, e gli incredibili errori sotto canestro di Jesi fanno recuperare gli avversari, con un Henderson da tre (63/63), ed è ancora timeout a meno di tre minuti alla fine.

Mancano venti secondi, e sul 63/65 Henderson mette un libero su due; Dillard ai liberi li mette entrambi, ma il secondo viene annullato dal trio arbitrale. Il tabellone segna 64/66 e 13 secondi a disposizione. Timeout. Ai liberi Amato ne mette uno su due, e fa fallo a Dillard in palleggio. Due su due per l’americano, e timeout (66/67) con appena 5 secondi e palla gialloblu. Due su due di Ferguson e timeout. A Jones arriva sulle mani una palla da tre, ma non entra e Coach Dalmonte vince di tre punti: 66/69. Il pensiero in questi casi è solo uno: quel libero di Dillard, entrato ma annullato, forse stasera ha fatto la differenza. Dopo due partite consecutive in casa, domenica prossima Jesi sarà impegnata in trasferta a Ravenna.

Termoforgia Jesi - Tezenis Verona 66-69 (22-18, 14-18, 17-15, 13-18)

Termoforgia Jesi
: Andre Jones 15 (3/9, 3/10), Leonardo Tote 14 (6/10, 0/1), Tommaso Rinaldi 13 (2/10, 3/4), Kevin Dillard 12 (3/11, 1/3), Lorenzo Baldasso 8 (0/0, 2/5), Bruno Mascolo 2 (0/1, 0/0), Isacco Lovisotto 2 (1/1, 0/0), Matteo Santucci 0 (0/0, 0/2), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Noah Mwananzita 0 (0/0, 0/0), Babacar Kouyate 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 12 - Rimbalzi: 41 14 + 27 (Tommaso Rinaldi 11) - Assist: 14 (Kevin Dillard 7)

Tezenis Verona
: Terry Henderson 15 (1/5, 3/5), Francesco Candussi 14 (6/10, 0/1), Jazzmarr Ferguson 14 (3/6, 1/7), Giovanni Severini 11 (1/3, 3/6), Mattia Udom 7 (3/8, 0/1), Giacomo Maspero 5 (1/2, 1/3), Andrea Amato 3 (1/3, 0/4), Iris Ikangi 0 (0/0, 0/0), Andrea Quarisa 0 (0/2, 0/0), Omar Dieng 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 21 - Rimbalzi: 38 12 + 26 (Mattia Udom 12) - Assist: 13 (Jazzmarr Ferguson 4)

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: