Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Una Robur Osimo double face cade a Lanciano

Non riesce alla Robur Osimo, Job Just On Business, l'impresa di espugnare Lanciano e proseguire la striscia positiva dopo Montegranaro. Partenza molto buona per i ragazzi di coach Marini ,che complice anche qualche disattenzione dei padroni di casa riesce a prendere le redini del gioco. Già dal primo quarto i roburini tentano di scappare grazie ad una buona prestazione offensiva condita da una difesa di livello. Il primo quarto si chiude con un canestro di Carletti sul 17-19 per la Robur dopo un mini parziale dei padroni di casa. I primi 5 minuti del secondo quarto sono tra i migliori fin'ora espressi dalla Robur in questa stagione. I ragazzi di coach Marini assumono le redini del gioco ,annichilendo i padroni di casa e riuscendo a raggiungere il massimo vantaggio sul +14 (20-36).

A questo punto però si accende la scintilla nei padroni di casa che con un gioco da 4 punti di Mordini , i canestri dell' ex di turno Ranitovic e Agostinone si avvicinano prepotentemente ai roburini. Il sorpasso avviene negli ultimi istanti del secondo periodo con la tripla di Cukinas e D'Eustacchio. Le squadre ritornano negli spogliatoi sul punteggio di 47-44 per i padroni di casa. La partita della Robur finisce qui ,con i senza-testa che non sono mai rientrati in campo. Complice una stanchezza psico-fisica e un pessimo approccio , la terza frazione si apre con un duro parziale di 13-0 per gli abruzzesi che chiudono il match. Osimo non sembra più la stessa squadra con evidenti difficoltà da entrambi le parti del campo mentre dall'altra parte Lanciano aumenta di molto la sua qualità del gioco e complice percentuali alte al tiro riesce ad allungare definitivamente.

Al termine del terzo periodo il risultato recita 75-58 per i padroni di casa. Nei due minuti di sospensione coach Marini si fa sentire ,decidendo di mandare in campo nell'ultimo quarto un quintetto molto giovane con i tre 98' in campo (Loretani, Breccia e Pierucci ) insieme all'esperienza di Domesi e Catalani. Il leit-motiv della sfida non cambia , con il periodo che scorre velocemente sotto il controllo dei padroni di casa. Negli ultimi minuti spazio e gloria anche per Rasicci e Paladino che fanno il proprio esordio in campionato potendo beneficiare dei minuti a loro concessi per fare esperienza. Al 40' il risultato è molto pesante. 102- 76 per i padroni di casa.

Sicuramente grande amarezza tra gli osimani per come sono stati affrontati gli ultimi due quarti ma biosgna subito resettare tutto e ripartire dato che Domenica 9 ci sarà un' altra trasferta ad Isernia , contro una squadra che sicuramente rappresenterà un insidia per gli osimani. A questo proposito ricordiamo a tutti i tifosi che sarà possibile prenotare fino a Lunedì 3 Dicembre il proprio posto nel pullman organizzato dalla società chiamando i numeri 3924826608 e 3478443226.

Unibasket Lanciano - Robur Osimo 102-76

Lanciano: D'Eustachio 6, Cukinas 16, Adonide 4, Mordini 17, Martelli 8, Masciopinto 1, Agostinone 26, Di Giovanni, Marino, Capuani 2, Ranitovic 22, Cancelli. All. Corà

Osimo: Domesi 5, Catalani 13, Conti 14, Carletti 2, Bini 14, Breccia 8, Rasicci 2, Loretani, Paladino 3, Pierucci 2, Rezk 10, Cardellini 3. All. Marini

Parziali: 17-19, 30-25, 28-14, 27-18.
Progressivi: 17-19, 47-44, 75-58, 102-76.
Usciti per 5 falli: nessuno

Ufficio Stampa Robur Osimo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: