Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Urbania, capitan Tancini 'Il derby è una gara difficile, ma vogliamo vincere''

E' il giorno del grande derby tra Pallacanestro Urbania e Pallacanestro Fermignano, una gara molto sentite per motivi di campanilismo, ma tra le più attese di questa prima parte di campionato visto il cammino fatto fino ad ora dalle due squadre. Da una parte la squadra allenata da coach Davide Curzi ancora imbattuta dopo otto partite disputate, e dall'altra la neopromossa allenata da coach Sauro Paolucci che occupa la terza posizione della classifica. Parliamo di questa sfida con il capitano dei durantini Tommaso Tancini.

- Ciao Tommaso, avete avuto un inizio di stagione straordinario. Te l'aspettavi?
"Non mi aspettavo assolutamente di partire così bene. Conquistare otto vittorie nelle prime otto giornate va oltre ogni mia più rosea aspettativa."

- Che cosa ti ha sorpreso di più del vostro rendimento in questa prima parte di stagione?
"E' stato sicuramente fondamentale l'apporto dei nuovi arrivati, che si sono subito integrati alla perfezione nel gruppo, come se giocassero con noi da tempo. Credo che stiamo raccogliendo i frutti di un progetto messo in pista dalla società qualche anno fa, e che aveva come obiettivo principale quello di puntare sui ragazzi del nostro settore giovanile. In questi anni abbiamo fatto tanta esperienza grazie allo spazio che ci è stato concesso, ed oggi stiamo ottenendo questi risultati."

- In quale aspetto pensi che possiate avere i maggiori margini di miglioramento?
"Credo che dobbiamo ancora migliorare nella continuità di rendimento all'interno di una partita. Abbiamo ancora delle pause che dovremo provare ad eliminare al più presto. Stiamo lavorando su questo e sono sicuro che riusciremo a risolvere questa cosa."

- Stasera ospitate il Fermignano in un derby molto sentito. Che partita ti aspetti?
"E' una gara attesa da ambedue le parti, e come tutti i derby sarà una partita diversa dalle altre. Loro sono una buona squadra e fino ad ora ha fatto molto bene. Noi dovremo giocare concentrati ed attenti dall'inizio alla fine, facendo di tutto per portare a casa questi due punti."

- Di fronte troverete un certo Fabrizio Facenda, che nelle ultime cinque stagioni è stato vostro compagno di squadra.
"E sono sicuro che sarà molto strano trovarcelo di fronte. Lui è stato fondamentale per tutti noi nelle ultime stagioni, ed è stato molto importante nella nostra crescita con la sua esperienza. Ci ha sempre dato una grande mano sia a livello tecnico che umano. Penso che soprattutto all'inizio ci sarà parecchia emozione sia in noi che in lui."

- Visto il vostro inizio di stagione, quale pensi possano essere i vostri obiettivi?
"Il nostro obiettivo principale era e rimane quello di conquistare il prima possibile la salvezza. Poi tutto quello di più che riusciremo a fare sarà sicuramente di guadagnato. Noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare, senza pensare alla classifica o ad altre cose."

- Quali sono le squadre che fino ad ora ti hanno impressionato di più?
"Penso che le squadre più attrezzate siano Assisi e Fermignano, che saranno protagoniste fino alla fine. Possono fare bene anche Recanati e Tolentino, che sicuramente verrà fuori nel corso del campionato. Così come anche Todi potrà lottare per le prime posizioni, visto che è una squadra che gioca bene e su alti ritmi."

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: