Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Bastia supera il Pontevecchio Basket e resta imbattuta

Si gioca la sesta giornata d’andata del Campionato di Promozione al PalaGiontella. L’anticipo è un match di cartello, la Virtus Bastia finora imbattuta in campionato ospita la PonteVecchio Basket, squadra di assoluto valore, composta da giocatori che hanno militato in categorie superiori, gravitando sempre tra C1 e C2. Coach Agostinelli ha il lusso di poter schierare Rufini, Preda e Giottoli tra gli altri in quintetto, mentre Coach Barili, che deve fare a meno del suo uomo con maggiore esperienza, Caracciolo, fuori per un lutto familiare, decide di partire con un quintetto atipico schierando di fatto 4 piccoli di ruolo accostati al solito totem Momi per cercare di dare aggressività e ritmo sin dai primi secondi. 

Strategia che però stenta a decollare, perché Ponte parte a mille in attacco con Giottoli che smista palloni per i compagni che non sbagliano una conclusione. Dopo 5 minuti infatti il punteggio è eloquente: 7-21. Le percentuali degli ospiti sono vertiginose, mentre i biancorossi faticano a trovare la via del canestro, con Momi che viene raddoppiato sistematicamente appena mette piede nel pitturato. Ci pensa Sensi, subentrato dalla panchina ad infilare 8 punti nel quarto e a riportare a contatto i suoi. La Virtus fa 9-0 e chiude alla sirena sul -5 (16-21). Ponte non si scompone e continua a macinare gioco anche nel secondo parziale. 

Batistoni con 3 triple (di cui 2 molto fortunose a tabella) spacca la partita e scava un solco significativo tra le due squadre. I padroni di casa stavolta non riescono a reagire e si va negli spogliatoi con il punteggio di 27-39. Al rientro però la musica cambia notevolmente, la Virtus torna a difendere come sa fare, pressando dalla rimessa e mettendo in piedi una 3-2 arcigna che non lascia spazio alle bocche da fuoco ponteggiane. Il risultato è eloquente, il parziale parla da solo: 25-8. Giottoli e Casavecchia faticano a trovare soluzioni offensive e calano vistosamente in difesa adeguandosi con una blanda 2-3. Momi punisce dai 6,75, mentre M.Rossi e Bonacci si vanno a conquistare falli importanti per trasformare punti preziosi dalla lunetta, Battaglia combatte sotto le plance e S.Rossi è ovunque.

Lo “spirito Virtus” è tornato a galla, i padroni di casa mettono la freccia e passano a condurre 52-47 alla terza sirena. Gli ultimi dieci minuti sono ancora favorevoli alla squadra di Coach Barili che continua a difendere in modo impeccabile ripartendo in contropiede ogni qualvolta l’azione lo consenta. Melone spreca in attacco, ma riconquista con veemenza 3 possessi importanti in difesa. La Virtus arriva a toccare il +10 (66-56), mentre gli ospiti ancora con Rufini tentano l’ultimo assalto ricucendo lo strappo fino al -3. La freddezza dalla lunetta di M.Rossi, Bonacci e Battaglia scrivono la parola fine all’incontro. Vince la Virtus 72-65 mantenendo cosi l’imbattibilità in campionato e confermandosi in testa alla classifica con 6 vittorie in altrettanti impegni.

Coach Barili a fine gara è esausto ma soddisfatto: “Ci tenevamo particolarmente, come sempre d’altronde. Sapevamo che era una gara impegnativa e tosta, visto la caratura dell’avversario. Abbiamo pagato molto all’inizio, non siamo entrati in campo col piglio giusto e Ponte ha punito ogni nostro errore. Siamo stati bravi a reagire. Per la prima volta in questo campionato ci siamo trovati in svantaggio in modo significativo e la reazione della squadra è stata veemente. La difesa, come sempre, ci ha permesso di riportarci in partita e infine di vincerla. Ora avremo 10 giorni per preparare al meglio la sfida con Soriano in trasferta – conclude il coach biancorosso – proveremo ad espugnare il palazzetto nel viterbese con una prestazione delle nostre sperando di tornare a casa con altri 2 punti.”

Per la Virtus infatti, dopo l’anticipo di questo turno, toccherà il posticipo della settima giornata, quando Battaglia e compagni andranno a far visita ai laziali del Soriano Virus. L’impegno è fissato per Lunedi 10 Dicembre ore 21,00.

Virtus Basket - Pontevecchio Basket 72-65

Bastia: Momi 7, Alunni, Rossi M. 15, Laloni 2, Battaglia 7, Rossi S. 8, Aisa, Bacchi, Bonacci 12, Innocenzi ne, Melone 8, Sensi 13. All. Barili

Pontevecchio: Casavecchia 3, Battistoni 16, Moscatelli 6, Formenti, Giottoli 6, Roscini, Preda 8, Vitalesta 10, Natali, Rufini 14, Prosciutti 2, Caterino. All. Agostinelli

Parziali: 16-21, 11-18, 25-8, 20-18.
Progressivi: 16-21, 27-39, 52-47, 72-65.
Usciti per 5 falli: Moscatelli e Preda (Pontevecchio)

Arbitri: Cavalagli ed Aisa

Diego Alunni – Ufficio Stampa Virtus Bastia

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: