Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese atteso dal derby contro l'Amatori San Severino

Impegno casalingo per l’ABM che sabato ospiterà al Palavirtus il Basket San Severino nell’ambito della decima giornata del campionato di serie D. I ragazzi allenati da coach Palmioli, che si avvale della preziosa collaborazione di coach Peppe Taddei, sono reduci dalla franca vittoria conseguita a Fabriano nell’ultimo week end e, salvo imprevisti dell’ultima ora, dovrebbero poter schierare la formazione completa per la prima volta dall’inizio di stagione.

San Severino si è finora dimostrata una squadra ostica da affrontare per tutti, viaggia in quarta posizione nel gruppone delle inseguitrici del duo al comando (Pollenza ed ABM) e pur senza aver particolarmente stravolto il roster rispetto allo scorso anno ha costruito una compagine decisamente più competitiva. Gli indubbi miglioramenti dei giovani, la garanzia dei più esperti come Severini e Massaccesi e, naturalmente, l’arrivo del “totem” Tortolini sono gli ingredienti del cocktail vincente preparato da coach Sparapassi che ha fruttato finora cinque vittorie su nove gare disputate.

Squadra quindi da prendere con le molle per l’ABM che oltretutto ha dimostrato nell’ultimo turno contro Pedaso anche una notevole resilienza vincendo in rimonta con un parziale devastante nell’ultimo periodo di 26-7. Controllo dei tabelloni, limitare le palle perse per non innescare il letale contropiede avversario e controllo del ritmo partita le chiavi tattiche per capitan Cannas e compagni, a cui andranno aggiunte la solita difesa arcigna e la migliorata fluidità offensiva per portare a casa i due punti. Nonostante la giornata festiva non cambia l’orario di gara che resta il canonico 21,15; arbitreranno i signori Forconi e Beltrami.

Ufficio Stampa Basket Maceratese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: