Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Civitanova pronta al delicato derby sul campo della Pallacanestro Senigallia

Terzultima giornata di andata per la Rossella, attesa da Senigallia per un derby e scontro diretto molto importante in ottica playoff. Le due squadre sono entrambe nel gruppo delle seste a sei vittorie e cinque sconfitte, con punti fatti/subiti quasi identici: 851/804 per la Rossella e 857/806 per la Goldengas, anche se i civitanovesi fanno più affidamento sul tiro da tre, mentre i senigalliesi sui tiri liberi.

Il punto forte della squadra di coach Foglietti (ex Pisaurum) è sicuramente la coppia di esterni Maggiotto - Gurini, entrambi non hanno bisogno di presentazioni, con Gurini che al momento è nettamente il miglior giocatore del campionato: primo per punti, 23.5 a partita, e per valutazione, 21.7, tirando col 55% da due, il 43% da tre (5° nel girone) e 95% dalla lunetta (1°).

In doppia cifra di media anche la bandiera di Senigallia Pierantoni: 13 punti e 7 rimbalzi ad allacciata di scarpe, con una super prestazione (31 punti con 5/7 dall'arco) che stava quasi per mettere ko la capolista San Severo (vincente 95-93). Chiudono il pacchetto "piccoli" il play Giacomini, arrivato da Pisaurum due stagioni fa insieme a coach Foglietti, e la guardia Giamperi, ex Porto Sant'Elpidio e Ancona.

Completano la rotazione principale l'ala classe '97 Ricci, arrivato lo scorso anno da Tortona e capace di migliore molto il suo rendimento finora, e il centro Morgillo, classe '99 e 204 cm per 4.8 punti e 3.4 rimbalzi di media in soli 10 minuti di impiego. In conclusione, sarà una partita molto difficile, contro una squadra che avrebbe potuto vincere tranquillamente almeno altre due partite perse all'ultimo minuto, che gioca spesso in modo atpico con Maggiotto e Gurini da "lunghi" e che l'anno scorso ci ha battuto due volte.

Finora l'unica sconfitta non di misura per Senigallia è arrivato proprio domenica scorsa, comunque sul campo della seconda classificata Pescara. Per la Rossella sarà quindi un test fondamentale, per una quarta vittoria consecutiva che sancirebbe la crescita del gruppo di coach Millina e darebbe uno sprint importante in classifica.

Ufficio Stampa Virtus Civitanova

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: