Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Perugia Basket, al PalaFoccià arriva l'Isernia Basket per un match molto delicato

Secondo Dwight D. Eisenhower “il pessimismo non ha mai vinto nessuna battaglia”. Ecco perché in casa Perugia Basket si vuole e si deve pensare positivo. A poche ore dalla sfida contro Isernia, una partita che coach Boccioli descrive proprio come una battaglia, sportiva, ovviamente, non c’è spazio per recriminazioni, vittimismo o giustificazioni. La classifica langue? Le vittorie non arrivano? Ok, c’è solo una cosa da fare. Scendere in campo per provare a dare tutto e di più. Sempre e comunque.

“Quella di domani è una gara che ci può ridare un po' di ossigeno, quindi non dobbiamo guardare indietro, non dobbiamo avere alibi - precisa il coach dei Grifoni -. Dobbiamo "solo" giocare la nostra pallacanestro contro un avversario come Isernia che si è rinforzato. Domenica ha giocato alla pari contro la prima della classe, l’Unibasket Lanciano. Sarà una "battaglia" - aggiunge Boccioli - e noi dovremo essere pronti”. D’altronde, con il pessimismo si ottiene poco o nulla. Eisenhower direbbe la stessa cosa.

Ufficio Stampa Perugia Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: