Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Teramo a Spicchi, la carica di Edoardo Magazzeni '' Torniamo subito a vincere''

La Teramo a Spicchi torna in campo per mettersi definitivamente alle spalle l’ultima sconfitta interna subita contro l’Olimpia Mosciano. I biancorossi sono attesi domenica 23 dicembre (ore 18) alla sfida in trasferta contro il Nuovo Basket Aquilano e hanno così la possibilità di riprendere a fare punti in classifica per non staccarsi troppo dall’imbattuta capolista, il Vasto Basket.

Lo stop contro il Mosciano ha fatto scivolare dal secondo al terzo posto la TaSp ma non ha demoralizzato la squadra di coach Stirpe, che in questi giorni ha fatto di tutto per recuperare al meglio Gallerini, Di Blasio e gli altri atleti non al 100% della forma nelle ultime settimane.

A riprova del sentimento di rivincita che anima i biancorossi, ecco le considerazioni dell’esterno Edoardo Magazzeni alla vigilia del match:

“Veniamo da una sconfitta pesante – conferma il numero 6 della Teramo a Spicchi – e c’è tanta voglia di riscatto e di far bene. Ci siamo preparati al meglio in questi giorni. Sappiamo che non avremo di fronte una gara facile perchè il Nuovo Basket Aquilano è veramente una buona squadra. La gara persa contro Mosciano però non ci ridimensiona perché siamo consapevoli del nostro potenziale. E’ stata solo una partita andata male ma sono sicuro che ci rifaremo già nel prossimo match e lotteremo fino alla fine del campionato per ottenere il massimo”.

Paolo Marini Resp. Comunicazione Teramo a Spicchi
Foto di Luigi Vetuschi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: