Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Poderosa Montegranaro, coach Pancotto ''Tenevamo molto a questa vittoria, sono soddisfatto''

La Poderosa Montegranaro supera l'Andrea Costa Imola e fa un ulteriore passo in avanti verso la Final Eight di Coppa Italia. L'analisi in sala stampa di coach Cesare Pancotto e le parole di Filippo Testa, raccolte dall'ufficio stampa della società gialloblu.

Queste le parole di coach Cesare Pancotto in sala stampa: «Tenevamo molto a questa vittoria per concludere al meglio un 2018 importante per la società, per chi ci ha preceduto e per questa squadra che ho l’onore di allenare. Ci tenevamo per confezionare un bel fine d’anno e regalare una gioia ai nostri tifosi, cui speriamo di aver dato un bel regalo. Voglio fare i complimenti a Testa e Petrovic perché dico sempre che i giovani si devono far trovare pronti, che non devono aspettare dei regali e loro oggi l’hanno fatto alla perfezione. Sono stati prontissimi, giocando con grande senso di appartenenza alla squadra.

Hanno capito lo spirito, hanno capito che era una partita in cui c’era da sacrificarsi ma sono stati bravi anche a fare altro, come dicono i numeri. Ogni medaglia, comunque, ha il suo rovescio. Abbiamo avuto poca continuità all’interno della partita, ma non avendo potuto mai allenarci in dieci se non per mezz’ora sabato mattina è anche comprensibile. Siamo una squadra che ha bisogno di costruire e io stesso sono un allenatore di questo tipo. Ciò ha fatto sì che in alcuni momenti abbiamo perso di lucidità e mi riferisco al fatto che quando sei avanti di 20 in casa non devi fare forzature e tiri affrettati.

Devi essere sistematicamente e cinicamente pronto per attaccare. In tutto questo ci hanno sostenuto una grande difesa e una grande presenza a rimbalzo. È merito dei ragazzi, che hanno grande attaccamento a questa maglia e a questa società e proprio la presenza a rimbalzo la vedo come una conseguenza di questo».

Queste le parole di Filippo Testa in sala stampa: «Venivamo da una settimana non facile, con molti acciacchi, ma siamo stati bravi lo stesso a limitare i loro due migliori giocatori, Raymond e Bowers. Siamo la miglior difesa del campionato e l’abbiamo dimostrato in questa occasione».

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: