Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Magic Basket Chieti riparte dalla sfida interna contro l'Ubs Basket Foligno

Oltrepassata la boa dell’andata la Magic naviga, vento in poppa, nell’attesa di affrontare i marosi del ritorno. Primo avversario di turno quel Foligno che nell’esordio di stagione seppe imporsi ai neroverdi, sul parquet del Pala San Pietro. La gara per lunghi tratti vide i neroverdi tesi ad una rincorsa strenua, tenace ma vana poiché grazie ad un buon finale i bianco-blu di casa, a 3’ dalla sirena, diedero la spallata giusta per distanziarsi ad un margine di sicurezza che garanti loro la prima vittoria del campionato (77-70). Protagonista assoluto fu l’ala portoghese Camacho, attuale terzo rimbalzista del torneo e in quell’occasione autore di ben 23 punti, con un egregio 4 su 9 oltre la linea dei tre punti.

Neutralizzarlo, domenica, significherebbe far un bel passo avanti verso quella vittoria che rappresenterebbe per i magici non solo una rivincita ma anche la possibilità concreta di stare al passo delle prime e distanziare in classifica di quattro lunghezze un avversario ostico quanto ambizioso. Naturalmente Foligno non è solo Camacho, potendo contare su un’eccellente conduzione tecnica, quella di coach Andrea Sansone, e sulle qualità tecniche e fisiche di giocatori importanti quali il centro lituano Sakinis, l’ala spoletina Di Titta, l’italianissimo play, a dispetto del suo cognome, J.D. Rath, la guardia Mariotti e l’esperto Anastasi.

“Foligno è squadra solida, organizzata e molto bene allenata - ha dichiarato a tale proposito Renato Castorina - Squadra completa e profonda, difende con grande energia ed in attacco può contare su giocatori che hanno tutti tanti punti nelle mani. Per vincere questo scontro diretto, sarà decisivo giocare con grande intensità ogni possesso e soprattutto non fare andare in ritmo i loro esterni. Sarà uno scontro molto duro ma che potrebbe, in caso di nostra vittoria, rappresentare per il nostro morale un punto di svolta importantissimo”.

Si riparte, dunque, al cospetto del muro di tifo del Pala Santa Filomena, davanti al quale la Magic aveva chiuso trionfalmente un esaltante 2018. Vale la pena ribadire che, essendo lo stato dell’arte tanto avanti, a poco varrebbe nascondere le proprie ambizioni di primato. Nel giorno della Befana ci si attende, allora, di trovare dentro calza dei neroverdi una partita coi fiocchi e, soprattutto, altri due preziosissimi punti. Appuntamento, allora, alle 18.30 di domenica 6 gennaio, quando i signori Elia Scaramellini e Francesco Giardini daranno il via al match-clou di giornata.

P.S. Dimenticavo, quest’anno per i neroverdi l’Epifania potrebbe prolungarsi per i neroverdi. A partire dal 13 gennaio si apre, infatti, l’ultima finestra di mercato e la società si sta guardando intorno per non lasciare nulla d’intentato, qualora se ne offrisse l’occasione, e rendere così il proprio roster ancora più competitivo. Attendere con pazienza, please, Magic is passion!

MAGIC PRESS OFFICE
MASSIMO RENELLA

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: