Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Chieti Basket atteso dallo scontro diretto contro il Nova Campli Basket

Dopo le due settimane di sospensione del campionato di Serie C Silver per la pausa natalizia, le dieci compagini del Girone Sud tornano a calcare i vari parquet in questo weekend. L’Asd Chieti Basket di coach Mucci torna al PalaTricalle per uno scontro diretto contro la Nova Campli che ci precede in classifica a sole due lunghezze.

I farnesi infatti, nonostante un roster competitivo con il giusto mix di esperienza e gioventù, nel corso della stagione ha avuto un andamento altalenante conquistando solo due successi, di cui uno proprio contro di noi all’andata (66-56). Ma sottovalutare gli ospiti potrebbe essere fatale in quanto Moretti e Schiavoni sanno come far male alle difese, anche a domicilio: non ha sorpreso in tal senso il blitz delle volpi rosse al PalaAngeli con il Nuovo Basket Aquilano (66-67).

Focalizzando, però, l’attenzione su di noi sappiamo che l’Asd Chieti Basket dovrà sfruttare l’occasione per mettere sul parquet tutte le nozioni assorbite nel corso della stagione e dei vari allenamenti settimanali con l’obiettivo di terminare questo campionato certa di aver registrato una crescita del gruppo e dei singoli ragazzi. Con Campli ci sarà l’occasione ghiotta di provare l’impresa e di raggiungere proprio del presidente Di Carlo a quota 4 punti in classifica, lasciando momentaneamente Porto San Giorgio sola nell’ultima casella del tabellone.

Area Comunicazione Asd Chieti Basket – Emanuele Di Nardo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: