Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Unibasket Lanciano cerca il riscatto nella trasferta sul campo del Pisaurum Pesaro

Anno nuovo e prima trasferta per il Lanciano del presidente Carlo Valentinetti: dopo la sconfitta interna patita contro il Perugia la sera della Befana, i Frentani saranno impegnati in terra marchigiana per la sfida alla Pisaurum Basket, uno dei due team che insieme ai “cugini” della Bramante rappresenta la città nel Campionato di Serie C Gold Nazionale. Pesaro è infatti da sempre una storica piazza della pallacanestro italiana, ma all’ombra della più blasonata Victoria Libertas, nascono e si sviluppano negli anni diversi sodalizi sportivi. E’ merito di Sandro Maggiotto se dalle ceneri del Pesaro 78 cresce il progetto Pisaurum 2000 sponsorizzato Silwood, militante nel campionato di serie D regionale.

Ad animare Maggiotto è la grande passione per la palla a spicchi, che lo ha portato a essere dapprima giocatore professionista, poi allenatore nelle Minors fino alla panchina del Pisaurum, ed infine a cedere quest’ultima a terzi, per dedicarsi per intero al ruolo di dirigente nella sua società.
Il team marchigiano si è presentato rivoluzionato ai nastri di partenza del Campionato di Serie C Gold Nazionale con l’obiettivo di far crescere i diversi giovani interessanti arrivati in estate. La garanzia si chiama Maurizio Surico, l’esperto coach chiamato ancora a guidare la squadra pesarese. Persi i vari Boris e Denis Jovanovic, Giunta, Bartolucci, Foglietti e Gnaccarini, il Pisaurum in estate ha inserito alcuni elementi esperti come Cecchini, Alessandroni e Cercolani; ed alcuni giovani molto promettenti come Volpe, Sinatra e Bacchiani.

Alla vigilia della gara con l’Unibasket Lanciano il Pisaurum si trova al quart’ultimo posto della classifica con dieci punti frutto di cinque vittorie e nove sconfitte, di cui l’ultima per 84 a 72 patita nello scorso turno in casa della capolista Val di Ceppo. Dal canto suo il Lanciano arriva a questo match dopo l’inatteso passo falso subito dai Grifoni ed il coach Claudio Corà, che potrebbe ritrovare il regista Alessio Agostinone (si tenterà di recuperarlo, ma le sue condizioni restano da valutare) pretende massima attenzione e concentrazione in vista dell’impegno nella città adriatica.

L’obbiettivo è quello di ritrovare grinta, condizione e punti per riprendere nella maniera migliore la corsa verso la vetta della classifica, attualmente nella mani di Val di Ceppo. Per la cronaca all’andata, la gara ospitata sul parquet del Palazzetto dello Sport si concluse con il risultato di 84 a 76 in favore del Lanciano con le prestazioni rilevanti di Angelo Adonide autore di 21 punti e di Matteo Mordini e Povilas Cukinas, protagonisti di 18 centri a testa.

Simone Cortese - Ufficio Stampa Unibasket Lanciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: