Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Maggiotto e Gurini trascinano la Pallacanestro Senigallia nel derby

Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno per la Goldengas che torna da Porto Sant’Elpidio con i due punti al termine di una gara condotta in maniera autorevole per tutti i quaranta minuti. Gara, quella in casa della Malloni, che nascondeva più di qualche insidia con l’esordio per Cucco tra i padroni di casa che, rispetto all’andata, potevano contare anche su un Serroni in più. Senigallia però mette da subito le cose in chiaro arrivando a doppiare sul 24-12 i padroni di casa già alla fine del primo periodo, per poi scappare senza più voltarsi indietro. I biancorossi dominano la lotta a rimbalzo e concedendo le briciole all’attacco della formazione di coach Schiavi.

Foglietti trova di volta in volta il trascinatore dei suoi con Maggiotto e Gurini che si confermano i fari dell’attacco biancorosso. Insieme producono 42 punti, complessivamente tirando con 8/13 da due punti e 7/12 dalla lunga distanza ai quali Gurini aggiunge anche 10 rimbalzi (doppia-doppia per lui) e Maggiotto sei. Sono due fiammate dei leader biancorossi a segnare il match. Maggiotto nel primo periodo scava il solco con un paio di triple che lanciano la fuga biancorossa.

La Goldengas arriva a toccare il +20 (42-22) poco prima dell’intervallo di metà gara con un gioco da tre punti di Crescenzi, ma si rilassa troppo presto e subisce il tentativo di rimonta dei padroni di casa che rosicchiano qualche punto e chiudono il secondo periodo a 15 lunghezze di distanza (28-43). Trascinata da Divac, ad inizio ripresa la Malloni produce il suo massimo sforzo nel tentativo di riaprire la gara (31-43 in avvio di ripresa), alternando anche tutte le difese possibili per arginare l’attacco biancorosso ma la percentuale realizzativa non premia i padroni di casa (21% dalla lunga distanza, 37% da due punti) e Senigallia torna a trovare la via del canestro con 7 punti di Gurini all’interno di un parziale ai 11-0 che ridanno il +20 e una certa sicurezza agli ospiti.

La seconda fiammata a cui si faceva riferimento è quella di Gurini nei primi frangenti dell'ultimo periodo. Sono le sue tre triple consecutive a portare il massimo vantaggio biancorosso sul +25 (41-66 a 7’ dal termine) e a far partire i titoli di coda sul derby. I due allenatori “svuotano le panchine” regalando minuti anche ai più giovani con Senigallia che fa festa (insieme ai 200 tifosi al seguito) sui canestri dei due baby Maiolatesi e Figueras. Finisce con la vittoria Goldengas per 75-54 che, tra le altre cose, manda a referto tutti i suoi giocatori.

PORTO SANT’ELPIDIO - SENIGALLIA 54-75
(12-24; 16-19; 13-14; 13-18)

PORTO SANT’ELPIDIO
: Marchini 6, Romani, Serroni 9, Torresi 4, Giammo 4, Cinalli 8, Divac 11, Cucco 8, Marconi 2, G. Prati 2, Rosettani, L. Prati. All. Schiavi

SENIGALLIA
: Maggiotto 17, Pierantoni 7, Gurini 25, Giacomini 7, F. Ricci 2, Morgillo 4, Crescenzi 3, Figueras 2, Giampieri 4, M. Ricci 2, Maiolatesi 2. All. Foglietti

Ufficio Stampa Pallacanestro Senigallia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: