Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Magic Basket Chieti, coach Castorina ''Osimo squadra forte ed in salute, contiamo sui nostri tifosi''

All’andata la Magic violò il PalaBellini di Osimo, cogliendo la prima vittoria in trasferta. Due punti di platino, che confermarono la competitività del roster neroverde e rappresentarono un pieno di fiducia per giocarsela a viso aperto e senza timidezze con tutti. La scalata ai vertici di quella classifica che oggi vede al secondo posto i Magici ebbe da Osimo in poi un impulso mai esauritosi, anche nei brevi momenti di flessione di questa stagione, e in qualche modo si può ragionevolmente dedurre che anche l’impresa di Montegranaro sia un po’ figlia di quella partita. Da Osimo tornò una squadra più consapevole e convinta, capace di coltivare sogni e ambizioni importanti.

Classifica alla mano il pronostico sembrerebbe scontato ma l’attuale decima piazza, occupata dalla Robur Osimo, non inganni l’ignaro tifoso neroverde, perché in questo preciso momento della stagione, alla luce delle ultime prestazioni, la squadra marchigiana, risulta essere, dell’intero campo di avversarie, in assoluto la compagine più scomoda da affrontare. Una volta arrivati alla separazione consensuale con coach Marini, infatti, la deludente stagione di Osimo ha cambiato volto sotto la guida tecnica di Mirko Galli. Sono arrivate così, non senza clamore, due nette vittorie, colte a discapito di roster eccellenti, quali Matelica e Fossombrone, spazzate via sotto i colpi di Cardellini e compagni.

Non bastasse questa ritrovata fiducia, ad alzare per i neroverdi il coefficiente di difficoltà della gara, si aggiunge l’atteso esordio in canotta bianco-nera, proprio a Chieti, di due rinforzi di assoluto valore, che rispondono ai nomi di Rodrigo Monier, play argentino ben noto ai Magici per averli incontrati e sconfitti in quel di Taranto, nello spareggio della passata stagione, e Simone Pozzetti, centro di 205 centimetri, marchigiano d’origine, avvezzo in carriera ad un’assidua frequentazione di parquet di serie B e proveniente dalla C Gold piemontese, dove ha viaggiato nella prima parte di stagione alla media monstre di 18 punti e 10 rimbalzi a partita.

Coach Castorina, impegnato per tutta la settimana a preparare con la solita meticolosità, che lo contraddistingue, la gara di domenica, ribadisce da parte sua la necessità di mettere da parte alla svelta gli entusiasmi derivati dall’impresa di Montegranare e di concentrarsi al massimo su un’avversaria che si annuncia pienamente competitiva: “Osimo è una squadra profondamente diversa rispetto a quella che incontrammo all'andata grazie all’inserimento di due nuovi giocatori che esordiranno proprio contro di noi e a due convincenti vittorie contro Matelica e Fossombrone. Siamo quindi consapevoli di incontrare una squadra in salute e mentalmente in un momento molto positivo.

La Robur è una squadra con tantissimi punti nelle mani e che fa del tiro da tre punti la propria arma principale. In difesa, pertanto, dovremo lavorare duramente per togliere a loro situazione di tiri aperti e facili ma, ancor prima, dovremo essere molto bravi a difendere sulla loro transizione offensiva perché da quelle situazioni sono soliti prendere molti tiri. Da parte nostra le sei vittorie consecutive non possono che darci consapevolezza del grande momento che stiamo vivendo ed abbiamo ovviamente tutte le intenzioni di allungare la striscia e rimanere attaccati alle primissime posizioni.

Sono attesi molti tifosi di Osimo e spero di vedere gli spalti del Pala Santa Filomena ricolmo e ribollente di passione per i nostri colori, perché sarà veramente una partita molto importante, forse decisiva per il raggiungimento finale di una classifica eccellente. Faccio quindi un appello ai nostri tifosi. Venite numerosi perché questi ragazzi hanno sinora ampiamente dimostrato di meritare il vostro sostegno e il vostro calore”.

Appuntamento, quindi a domenica 20 gennaio, quando, alle ore 18.30 sul parquet del Pala Santa Filomena, il primo arbitro Mattia Forconi di Tolentino alzerà palla a due per dare inizio alla partita. I neroverdi vi aspettano, impazienti di offrire ancora una volta una prestazione ricca d’impegno e di emozioni. Non fateli attendere invano. Chieti … sostenerli, oltre che un piacere, è un obbligo … di riconoscenza.

MAGIC PRESS OFFICE
MASSIMO RENELLA

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: