Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Perugia Basket cerca i due punti nella difficile trasferta di Matelica

Dimenticare Pesaro e cercare di assomigliare il più possibile alla squadra ammirata a Lanciano. E’ questo il diktat in casa Perugia dopo il doloroso ko subito settimana scorsa contro la Bramante. Marsili e compagni non sono attesi ad una partita semplice, tutt’altro. Di fronte, si troveranno infatti la terza forza del torneo in coabitazione con Fossombrone e Montegranaro. Il gap di talento e per certi aspetti di esperienza, però, può essere colmato, oltre che da una buona prestazione a livello qualitativo, anche e soprattutto dalla voglia di sorprendere.

Di dare tutto. Di mantenere alta la concentrazione. Tutti aspetti evidenziati un paio di gare fa contro Lanciano. Ecco perché quella di domani non è una partita proibitiva. Nel basket, e nello sport in generale, non esistono. A patto di approcciare ogni gara con la testa giusta. Con la concentrazione e la durezza mentale richiesta. A Lanciano, Perugia ha dimostrato di poterlo fare. Matelica è avvisata. La salvezza, in fondo, è lì. A portata di mano. Il Grifo è padrone del proprio destino.

Ufficio Stampa Perugia Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: