Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Cuore ed orgoglio per l'Ubs Basket Foligno che vince il derby sul campo della capolista

Un derby dalle mille emozioni, giocato con grande agonismo da entrambe le squadre e deciso solo al termine di un supplementare che premia la Lucky Wind Foligno, capace di rialzarsi dopo una settimana difficile, resistere ad un ottimo primo tempo dei ponteggiani e conquistare due punti d’oro. Pochi minuti prima della palla a due la società di casa omaggia con una maglia Rath, Anastasi e coach Sansone, per i tanti anni passati insieme nel progetto Basket Academy: un riconoscimento molto gradito segno di grande sportività.

Poi però si alza la contesa e si inizia a giocare con una Valdiceppo molto precisa che trova sin dai primi possessi canestri pesanti con Peychinov, Meschini e Grosso, autori nel solo primo quarto di 5 triple: la Lucky Wind incassa il colpo, prova a giocare di squadra e ritrova fiducia con Sakinis nel pitturato e Giacomo Tosti ed Anastasi che da oltre l’arco accorciano le distanze. Mariotti poi, proprio prima della sirena del primo quarto trova Camacho de Sà nell’angolo che spara la tripla del meno quattro (25-21) dando un segnale forte a tutto il gruppo: la Lucky Wind c’è!

Ad inizio secondo quarto, quando entrambi i coaches decidono di abbassare il quintetto, Foligno prova una fuga con Marchionni ed ancora Anastasi da oltre l’arco. La gara si gioca su buoni ritmi, Grosso per i padroni di casa è molto efficace dal post basso mentre ancora Peychinov segna ad ogni occasione: in più anche il giovane Burini prende fiducia e colpisce sfruttando ogni ingenuità dei falchetti. Un paio di invenzioni di John Rath ed ancora Sà sulla sirena portano le squadre a rifiatare sul 45-40.

Al rientro in campo coach Sansone decide di riprovare con Sakinis, molto presente in attacco, ma con difficoltà evidenti di marcatura in difesa contro una squadra di tiratori, abili a giocare anche 1 contro 1: ebbene il pivot Lituano, ben servito dai compagni, si fa subito trovare pronto in fase offensiva ed in difesa riesce a dare una buona mano limitando Okon e chiudendo sulle penetrazioni avversarie. Speziali da tre, poi ancora Peychinov e Burini tengono avanti la Valdiceppo ma la classe di capitan Mariotti, autore di una tripla e due entrate fondamentali, trascina l’UBS fino al meno uno alla terza sirena (60-59).

L’ultimo quarto si apre con la tripla di Marchionni alla quale risponde ancora da tre Grosso (la Valdiceppo tirerà con il 44% da oltre l’arco) e la gara rimane sul filo dell’equilibrio fino alle battute finali: a un minuto dalla fine però Peychinov colpisce prima da due e poi da tre portando i padroni di casa sul più 5 (76-71) con l’UBS a provare l’ultimo assalto. Capitan Mariotti da tre suona la carica e la squadra ci crede chiudendo bene in difesa e riuscendo l’azione successiva a volare in contropiede con Camacho de Sà che segna il pareggio per la gioia dei numerosi tifosi folignati. Non è finita, Burini ha il tempo di sparare dall’angolo per la vittoria, ma il tiro è lungo e tutto viene rimandato al supplementare.

Le squadre hanno speso molto e nell’overtime il ritmo di gioco cala vistosamente: la Valdiceppo con Quondam e Casuscelli prova ad andare avanti ma un’entrata spettacolare di Giacomo Tosi riporta in vantaggio i biancoazzurri che con il successivo 2 su 2 di Rath dalla lunetta sono avanti di 3 ad un minuto dalla fine (80-83). Ancora Peychinov da sotto punisce il cambio difensivo di Rath e riporta i padroni di casa sul meno 1 e sul successivo cambio di fronte Giacomo Tosti sbaglia la tripla che avrebbe chiuso il match.

L’ultimo tiro è dei padroni di casa che si affidano a Meschini che, marcato da Mariotti, forza uno step back impreciso, mentre nella lotta per il rimbalzo suona la sirena. Vince la Lucky Wind Foligno che può festeggiare due punti davvero pesanti ottenuti sul campo di una delle squadre più quotate del campionato, dopo un periodo non facile.
Una risposta davvero forte data da un gruppo compatto che ha saputo conquistare un derby difficile quanto importante.

Valdiceppo Basket - Ubs Basket Foligno 82-83 dts (25-21, 20-19, 15-19, 16-17, 6-7)

Valdiceppo
: Speziali 7, Grosso 13, Okon 4, Peychinov 25, Meschini 10, Burini 12, Quondam 6, Anastasi ne, Ciancabilla, Taccucci ne, Casuscelli 5. All. Formato

Foligno
: Tosti G. 8, Rath 11, Camacho 17, Sakinis 13, Mariotti 12, Guerrini, Tosti F. ne, Anastasi 9, Di Titta, Marchionni 13, Marani ne, Mazzoli ne. All. Sansone, Ass. Mariani e Foglietta

Ufficio Stampa Ubs Basket Foligno

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: