Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Cus Camerino, Thomas Ercoli ''Spero di dare il mio contributo, possiamo arrivare lontano''

La scorsa settimana abbiamo affrontato prima Grottammare e poi la Sangiorgese 2000, entrambe fuori casa, ottenendo rispettivamente una vittoria ed una sconfitta; proprio nella seconda partita c’è stato il tanto atteso esordio in maglia giallo-blu di Thomas Ercoli

Tommy (tutti lo chiamano così), playmaker di grandissima esperienza, per venti anni ha vestito la maglia dell’Amatori Basket San Severino Marche con la quale ha disputato i campionati di serie C e serie D sempre da protagonista. La carriera di Tommy è stata contraddistinta anche da diverse vittorie, l’ultima è arrivata proprio la scorsa stagione quando ha deciso di accasarsi a Tolentino che ha aiutato a salire in serie C . Quest’anno ha deciso di sposare il progetto del Cus Camerino e siamo certi che ci aiuterà a toglierci molte soddisfazioni; andiamo a sentire quali sono le sue prime impressioni.

-Ciao Tommy e benvenuto nella famiglia CUS! Finalmente a Porto San Siorgio è arrivato il tuo esordio, quali sono state le tue prime sensazioni?
“Sembra strano ma dopo 26 anni di squadre senior per la prima volta mi sono sentito un po' disorientato, dopo 10 mesi e con due soli allenamenti e' difficile tornare in campo, soprattutto alla soglia dei 42 anni”

-Cosa ti ha spinto a scegliere Camerino?

“Quest'estate, dopo la vittoria del campionato con Tolentino e con l'infortunio subito, ho pensato di smettere. Ma poi la passione per questo gioco ha prevalso ancora una volta...e dove meglio di Camerino nel quale giocano tanti ragazzi che conosco da anni e dove c'è un allenatore con cui ho condiviso tante soddisfazioni sportive”

-Sicuramente alla squadra porterai grande esperienza, cosa credi che la squadra debba migliorare maggiormente?
“Per ora porto solo l'esperienza in effetti...perché ancora fatico a tirare per il problema alla spalla! La squadra può migliorare sotto tanti punti di vista ma dai primi allenamenti due sono gli aspetti su cui lavorare di più...l'intensità difensiva individuale e le letture a gioco schierato dove si fa un po' fatica”

-Quest’anno il nostro motto è “abbiamo un sogno nel cuore” e non ci vogliamo porre limiti, a tuo avviso dove pensi che potrà arrivare questa squadra?

“I sogni rimangono tali se poi non si ha la testa giusta per migliorare i difetti individuali e di squadra di settimana in settimana. Di entusiasmo ce n'è tanto ed il gruppo è molto compatto...per cui non vedo altro obiettivo possibile oltre a quello di arrivare fino in fondo e vincere il campionato...poi le variabili sono tante e tra tante squadre che hanno questo intento solo una festeggerà...per cui sarà difficile. Spero di dare il mio contributo...sicuro ce la metterò tutta”

In bocca al lupo per la tua nuova avventura e Forza CUS.
P.S. per i pochi che ancora non lo dovessero conoscere è quello a destra nella foto

Ufficio Stampa Cus Camerino

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: