Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sutor Montegranaro, Andrea Sabatini ''Vivo questa prima esperienza da senior con grande entusiasmo''

La Sutor Premiata questa settimana è attesa dall’insidioso match di Pesaro che potrebbe già dare una svolta significativa alla classifica dei gialloblù: sabato alle ore 18:00 infatti, sul parquet della storica Baia Flaminia, va in scena la sfida contro il Pisaurum Pesaro, squadra in forma ed in piena corsa playoff. I ragazzi di coach Ciarpella dal conto loro arriveranno con l’entusiasmo a mille dopo i due punti conquistati con Valdiceppo sabato scorso, perché vincere fa bene alla classifica e al morale, ma stra-vincere contro la capolista davanti ai propri tifosi fa tutto un altro effetto.
Vietato però montarsi la testa o sottovalutare l’avversario di questo weekend: a Pesaro sarà durissima.
In vista di questa importante partita scambiamo due chiacchiere insieme al numero 4 Andrea Sabatini, under classe 2.000 in prestito dalla Feba Civitanova.

Grazie Andrea per aver accettato il nostro invito. Prima stagione per te in maglia gialloblù: raccontaci come la stai vivendo.
“Essendo la mia prima stagione in una squadra senior sto vivendo quest'esperienza con grande entusiasmo, voglia di crescere e fare bene. Ho il privilegio di farlo in un ambiente con tanta storia e passione per la palla a spicchi come la Sutor, e questo rende il tutto ancora più stimolante”.

C’è grande esperienza e affiatamento all’interno del gruppo…per un under è importante anche trovare i giusti compagni per crescere no?

“Assolutamente sì. Mi trovo benissimo con tutti: dirigenti, staff tecnico e specialmente compagni. Cerco di imparare da ogni situazione e fare tesoro degli insegnamenti che ricevo sia dallo staff che dai giocatori. Avere dei compagni che mi aiutano a migliorare, mi supportano (e sopportano) mi spinge a dare il massimo in ogni momento”.

Sabato hai giocato l’ultimo minuti dell’importantissima vittoria alla Bombonera contro la capolista: qual è stata la chiave che ha portato la squadra a stravincere contro un avversario come Valdiceppo?
“Sabato abbiamo fatto una super partita in difesa. Siamo riusciti a rimanere concentrati fino alla fine per mantenere vivo il vantaggio che avevamo ottenuto, ma soprattutto abbiamo concesso pochissimi punti ad una squadra esperta e di talento come Valdiceppo. Abbiamo ribaltato anche la differenza canestri dell’andata, per cui siamo veramente felici”.

Dopo San Benedetto quindi è arrivata un’altra prestazione convincente; se giochiamo come sappiamo, possiamo vincere contro chiunque…

“È proprio vero! Abbiamo tutto: pane e denti, dobbiamo solo decidere di metterci a tavola ed iniziare a mangiare. Quando difendiamo e giochiamo di squadra non ce n’è per nessuno. Sta a noi ora consolidare questa difesa e perfezionare le scelte in attacco per concludere in crescendo la regular season. Non dobbiamo mollare!”.

Ora però sabato si va a Pesaro: per restare nei piani nobili della classifica è vietato abbassare la guardia contro il Pisaurum!
“È severamente vietato abbassare la guardia contro chiunque, specialmente in questo campionato. Pisaurum arriva da due vittorie consecutive – l’ultima fra l’altro sul difficilissimo parquet di Foligno - ed una partita giocata fino all'ultimo contro Lanciano e persa di soli 2 punti…serve aggiungere altro? Sono cresciuti moltissimo: sarà veramente dura!”

Che partita ti aspetti di vedere alla Baia Flaminia? Vi ha preoccupato l’exploit di Foligno dei biancoblu nell’ultimo turno?

“La vittoria di Foligno ci ha confermato ancora una volta quanto sia equilibrato questo campionato. Ogni partita è un match a parte. Per questo la sfida di sabato sarà sicuramente diversa da quella dell'andata: di certo la squadra pesarese non ci lascerà gioco facile. Dobbiamo mettere in campo la stessa energia che abbiamo avuto contro San Benedetto e Valdiceppo e riuscire a portare a casa un’altra vittoria”.

Grazie Andrea per il tempo che ci hai dedicato. Ci vediamo a Pesaro a sabato alle ore 18…FORZA SUTOR!
“Grazie a voi! Un ringraziamento speciale va ai nostri tifosi che ci stanno sostenendo numerosi anche nelle trasferte. FORZA SUTOR!”.

Ufficio Stampa S.S. Sutor Basket Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: