Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Chieti Basket impegnato nell'insidiosa trasferta di Pineto

L’Asd Chieti Basket scenderà sabato pomeriggio sul campo di Pineto per rimettersi subito in moto dopo lo sto interno con la Tasp. I padroni di casa, nonostante un inizio di stagione un po’ al di sotto delle aspettative, sono riusciti a risalire la china conquistando vittorie importanti. Con le vittorie su Campli e Torre Spes hanno distanziato le compagini militanti nel fondo della classifica lanciandosi all’inseguimento del miglior piazzamento playoff in quanto sono solo a quattro punti dal quinto posto occupato dal Nuovo Basket Aquilano.

Pineto ha deciso di ripartire dall’ossatura dello scorso anno, riconfermando il capitano Maurizio Pavone, il play Alessio Di Francesco ed il pericolo “numero uno” Eli Pira, vero protagonista in stagione con percentuali realizzative molto consistenti. Con Pira impiegato come “3”, sono arrivate altre tre conferme nel pacchetto degli esterni: Stefano Leonzi, Giorgio Pallini e Matteo Timperi.

Ma la campagna acquisti estiva ha visto anche diversi colpi di mercato per i pinetesi che si sono aggiudicati il prezioso apporto di veterani della categoria a partire da Pasquale Sulpizii, proveniente da Silvi, e dal duo che lo scorso anno ha vestito la maglia di Basketball Teramo (poi retrocessa nella finale playout contro Pescara Basket): l’ala/pivot Nicola Cantatore ed il play Simone Scarnecchia. Chiudono il roster tre giovani promesse quali Simone Alcini (play), Emiliano Gigliotti (guardia) e Armando Di Sante (play).

L’Asd Chieti Basket dovrà affrontare questa sfida come se fosse una finale, cercando di sfruttare al meglio la propria freschezza e dovendo limitare il gap d’esperienza che ha con gli avversari. Non sarà impossibile in quanto, salvo la debacle con Mosciano e Termoli, nel girone di ritorno i teatini hanno dimostrato di poter tenere con tutte. Ovviamente sarà necessaria la massima concentrazione ma siamo sicuri che i nostri ragazzi daranno il massimo!

Area Comunicazione Asd Chieti Basket – Emanuele Di Nardo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: