Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Valdiceppo Basket torna alla vittoria e ritrova la vetta della classifica

La Sicoma tra le mura amiche gioca una partita gagliarda, si scrolla di dosso un po’ di ruggine e conquista una vittoria importantissima in chiave classifica. La Robur si presentava a Ponte San Giovanni forte di due vittorie di fila e un roster rinforzato da due pedine importanti. La Sicoma invece aveva perso le ultime due con prestazioni sottotono e ci si aspettava una reazione nella qualità del gioco. La sfida si apre con un primo quarto equilibrato, ritmo alto e molte conclusioni da 3 non a bersaglio. Okon si fa valere sotto i tabelloni da una parte e anche Pozzetti per Osimo viene cercato e risponde con un paio di buone azioni in avvicinamento.

Cardellini si mette in partica così come il capitano Casuscelli e alla prima sirena siamo sul 21-19. Il secondo periodo rimane sostanzialmente in parità; le due squadre aumentano il ritmo e lo spettacolo ne è favorito. Casuscelli comincia il suo show personale fatto di zingarate a canestro e conclusioni acrobatiche, Meschini segna da tre a porta avanti i suoi con una serie di difese e contropiedi vincenti. Per Osimo Bini e Catalani puniscono le amnesie difensive perugine sui cambi e la frazione si chiude col punteggio di 35-31 per la Sicoma. Nella ripresa la partita si fa più tattica con Osimo che passa a zona e la Sicoma che la segue con una difesa match up che crea non pochi grattacapi agli ospiti. Peychinov, un po’ in ombra nella prima parte di gara va a segno dalla lunga distanza.

Non manca il contributo di un positivo “Ficko” Speziali che impegnato in difesa contro i lunghi avversari produce diverse palle recuperate e rimbalzi che facilitano la transizione. Per Osimo Bini è il più attivo e insieme a Catalani pesca dal cilindro un paio di triple allo scadere che riportano sul meno 11 (53-42) gli ospiti quando mancano 10 minuti da giocare. L’inizio di quarto è tutto di marca bianco blu. Peychinov si mette in proprio e va a segno a ripetizione, Quondam gioca su due metà campo con personalità difendendo uno contro uno in maniera impeccabile catturando rimbalzi importanti e recuperando palle vaganti condite da qualche libero e un paio di conclusioni da sotto.

E’ il miglior momento della formazione di casa e quando mancano 7 minuti al termine Osimo forza col pressing due palle perse, va a canestro da fuori ancora con Catalani e grazie ad una difesa a zona molto aggressiva limita la Valdiceppo che si accontenta di andare al tiro solo dall’arco dei tre punti. La partita quindi torna in bilico perché Monier è protagonista di un break che porta Osimo sul meno 4 quando mancano 2 minuti. Qui però c’è una buonissima reazione dei ragazzi di Formato: Casuscelli si carica la squadra sulle spalle.

Falli subiti e due canestri in terzo tempo nel traffico interrompono la striscia negativa e Osimo non è capace di trovare con lucidità occasioni buone. La partita la chiude la coppia Meschini-Peychinov: il primo attira su di sé le attenzioni della difesa marchigiana prima di scaricare in acrobazia al bulgaro che dall’angolo trova la tripla della staffa. Due punti fondamentali per tornare in testa alla classifica, data la sconfitta di Lanciano, ma ancor di più importanti perché si è rivista una squadra viva, presente fisicamente che non ha mollato un centimetro e che ha messo in campo la voglia e il carattere giusto.

“Sono molto contento – commenta il coach ponteggiano – per la reazione che i miei ragazzi hanno avuto. Per l’attenzione mentale messa in campo sugli accorgimenti difensivi che avevamo provato in settimana. Anche in attacco ho visto voglia di cercarsi, di passarsi la palla, di non accontentarsi e di fare un passaggio in più. Una buona partita anche se abbiamo peccato un po’ di poca lucidità nel quarto periodo, però abbiamo affrontato la squadra più in forma del campionato con la giusta mentalità. Ci aspetta ora una trasferta insidiosa ad Isernia e speriamo di riuscire a trovare la stessa applicazione che abbiamo avuto quest’oggi.”

La Sicoma quindi torna in testa al girone a pari merito e inverte la rotta, prima di una partita a domicilio ad Isernia.

Valdiceppo Basket - Robur Osimo 67-58

Valdiceppo
: Speziali 5, Grosso 6, Peychinov 14, Meschini 17, Casuscelli 12, Burini 2, Okon 8, Quondam 3, Anastasi ne, Ciancabilla ne. All. Formato

Osimo
: Domesi, Catalani 17, Carletti 4, Monier 10, Pozzetti 4, Rasicci ne, Loretani ne, Paladino ne, Conti 5, Pierucci ne, Bini 13, Cardellini 5. All. Galli

Parziali: 21-19, 14-12, 18-11, 14-16.
Progressivi: 21-19, 35-31, 53-42, 67-58.
Usciti per 5 falli: Speziali (Valdiceppo) e Domesi (Osimo)

Ufficio Stampa Basketacademy.it

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: