Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Supplementare fatale per la Pallacanestro Perugia, ad esultare è l'Npc Fara in Sabina

La Pallacanestro Perugia getta al vento contro Fara in Sabina una partita già vinta perdendo così contatto con il gruppo in lotta per le posizioni play-off. Perugia infatti conduce per 39 minuti la partita con vantaggi oscillanti tra i 4 e i 10 punti senza mai dare il colpo del KO, ma lasciando la sensazione di avere la partita in mano. Senza il play titolare Monti, i biancorossi stentano un pochino nella costruzione del gioco, ma grazie all’aggressività e al gioco in velocità riescono a tenere sempre a debita distanza una concreta ed ordinata Fara in Sabina.

La partita si decide a 3 minuti dalla fine, dove, a +10, gli uomini di Meucci chiudono l’interruttore e vanno in completo tilt! Nonostante questo a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari la squadra di casa era in vantaggio di 1 punto con palla in mano. Un errore da sotto dell’esperto Sabini ed un fallo sul successivo rimbalzo di Buttiglia portano a 7 secondi dalla fine Pretto a tirare i liberi del possibile ed unico vantaggio dei laziali. La fortuna vuole che il play avversario fa solo 1/2 e quindi la partita va ai supplementari!

Ma il supplementare non vede cambiamenti nell’atteggiamento dei perugini che in modo confusionario arrivano alla fine dei 5 minuti aggiuntivi sotto di 3 punti senza dare mai l’impressione di poter riportate a casa la partita. Partita che si chiude ancora negli ultimi secondi quando, sotto di due punti, il perugino Pellicani, a sette secondi dalla fine, sbaglia un tiro marcatissimo da tre punti. Fallo immediato sul rimbalzo e 1/2 degli avversari. A meno 3 punti con 5 secondi da giocare, il play bianco rosso, lasciato inspiegabilmente libero, invece di concludere da tre, penetra e sbaglia l’inutile tiro all’ultimo secondo.

La partite si conclude tra i festeggiamenti degli increduli ospiti che hanno avuto il merito di crederci sempre anche quando la partita sembrava oramai chiusa. Per il coach di casa tanto lavoro da fare, anche in considerazione del fatto che gli errori più pesanti sono venuti dai giocatori più esperti del gruppo, con gravi percentuali dai liberi, falli in attacco e falli in difesa in momenti importanti e tiri presi senza “costrutto”. Se i biancorossi vorranno ancora dire la loro in chiave play-off è il momento di cambiare marcia!

Pallacanestro Perugia – Npc Fara in Sabina 76-79 dts

Perugia
: Tondini 4, Ercoli, Lettieri 10, Tassini 4, Mattaioli 4, Buttiglia 4, Pellicani 12, Tonzani 10, Sabini 4, Sartori 4, Ragni 2, Iachettini 18. All. Meucci

Fara Sabina
: Meschini 1, Fuligni, Cernic 7, Granata ne, Celani 1, Pretto 23, Rotaru, Godoy, Salamone F. 19, Salamone G. 22, Duranovic 6. All. Colantoni

Parziali
: 13-15, 20-19, 23-12, 16-26, 4-7.

Ufficio Stampa Pallacanestro Perugia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: