Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Duro comunicato del Basket Durante Urbania in merito alla gara di Osimo

Osimo ha nettamente meritato la vittoria. La BDU è stata penosa e i ragazzi di Osimo hanno fatto un'ottima partita e si sono NETTAMENTE meritati i due punti. Chiusa la partita vogliamo fare una importante precisazione.
La nostra squadra è calda, anche troppo a volte. Sarà che in settimana facciamo km per allenarci gratuitamente, o che i dirigenti fanno sacrifici economici loro, e degli sponsor per far giocare i ragazzi. Spesso subiamo multe e squalifiche meritate e non, che in questi 3 anni abbiamo pagato in silenzio senza protestare. Ma ieri abbiamo toccato il fondo.

Il caro, primo arbitro (chiamarlo così è troppo forse) ci ha umiliato e preso in giro, a tratti mettendo anche in difficoltà il collega più giovane, che rimaneva basito e interdetto dal comportamento del primo arbitro. Ha iniziato la partita con un antisportivo dopo 30 secondi, seguito da altri 3 tecnici e un altro antisportivo. Ma può succedere, perché come già detto siamo caldi. Quello che non può succedere è che ad ogni richiesta di spiegazione il caro vestito in grigio ridesse in faccia a giocatori e staff tecnico, prendendoli in giro.

Ci sono state decisioni assurde, un fischio per 24 secondi quando il tabellone non aveva ancora suonato, ha convalidato un canestro e assegnato un fallo con la sirena dei 24 che aveva già suonato (l'addetto ai 24 cosa lo mettiamo a fare se decide l'arbitro). Il tutto si è poi concluso con la frase simbolo, “stai zitto perché sei matto” al nostro giocatore Tasselli dopo avergli dato un tecnico. Non contento il buon Tasselli si è portato a casa due giornate di squalifica senza essere stato espulso dal campo durante il presunto diverbio.

Per non parlare dei 50 euro di multa presi dal nostro dirigente, perché a inizio riscaldamento era a segnare i nomi degli avversari al tavolo. Come già ripetuto accettiamo le decisioni arbitrali, l'arbitro sbaglia come un giocatore, come un allenatore o come chiunque, ma ESIGIAMO RISPETTO! E siccome ieri non c'è stato vogliamo dire basta! La società intraprenderà la via della giustizia sportiva contro queste decisioni, informiamo la cara Federazione e il caro Presidente di iniziare a cercarsi un'altra squadra per il prossimo anno, perché la nostra, grazie a personaggi come questo, probabilmente non ci sarà più.

Tutti abbiamo la passione, tutti sacrifichiamo tempo libero, soldi e lavoro per il Basket, non per essere presi in giro.
Il basket è lo sport più bello del mondo, ma per rimanere tale, certa gente va allontanata. Oggi noi, domani a chi? È ora di smetterla con la strada del silenzio, soprattutto visti i costi di questo campionato.  Ringraziamo ancora la società Osimo per la disponibilità e sottolineiamo ancora i complimenti per la bella vittoria.

Ufficio Stampa Basket Durante Urbania

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: