Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Un altro episodio di razzismo scuote la pallacanestro giovanile

La società Basket Club La Foresta Rieti ha denunciato, attraverso i propri canali social, un fatto di razzismo che sarebbe avvenuto in una partita del campionato Under 16 Eccellenza e che avrebbe avuto come vittima un proprio giocatore. Riportiamo di seguito in maniera integrale il post pubblicato dalla società laziale sulla propria pagina Facebook.

"Sconfitta in casa per la squadra di coach Di Fazi Claudio, battuta dalla USB Foligno. Il primo quarto è stato piuttosto equilibrato: le due formazioni sono state a poca differenza punti giocando a armi pari e con corretto agonismo. Nel secondo quarto i reatini hanno cominciato a perdere l' assetto di difesa per cui coach Di Fazi ha schierato in campo Kader, tenuto fino a quel momento in panchina per una caviglia dolorante a causa dell' infortunio contro Ancona. Il giovane pivot è diventato subito l'obiettivo da ostacolare, subendo falli a ripetizione non fischiati dagli arbitri.

Al quarto minuto circa il gioco è stato interrotto sotto il canestro degli umbri e un giocatore della USB è stato espulso dal campo dall'arbitro di competenza che lo ha sentito pronunciare insulti razzisti. La partita è stata fatta continuare non senza grandi errori arbitrali e soprattutto con il malessere che non dovrebbe mai essere presente sui campi di gioco. Purtroppo non è stato questo l'unico episodio razzista nei confronti del camerunense, infatti era già successo nella partita contro Pontevecchio.

La Società Basket La Foresta esprime il rammarico per quanto accaduto, convinta di dover insegnare ai suoi atleti il rispetto e la correttezza che permetteranno loro di vincere non solo sul campo ma nella vita e chiede pubblicamente alla FIP quali provvedimenti debba prendere per evitare che si ripetano episodi tanto gravi."

Post e foto pubblicati sulla Facebook Basket Club La Foresta Rieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: