Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese atteso dall'importante sfida interna contro il Basket Fermo

Dopo la netta vittoria, pur se con qualche patema di troppo, ottenuta sabato scorso sul campo dei Bad Boys Fabriano torna in campo l’ABM ospitando al Palavirtus il Basket Fermo di coach Marilungo nell’ambito della sesta giornata di ritorno. Una partita non facile contro l’attuale sesta in classifica che però dista solo due lunghezze dal quarto posto con una gara disputata in meno, cosa che la pone di diritto nel novero delle squadre a ridosso delle tre leader stagionali.

Anche l’andamento della partita del girone ascendente, vinta dai biancorossi a Fermo di soli due punti, e i risultati recenti, vittorie contro Fochi e Pedaso, testimoniano della pericolosità dei fermani che hanno rinforzato la squadra con l’innesto del dominicano Bernard, veterano delle minors marchigiane, aumentando la propria efficienza ai due lati del campo; le maggiori attenzioni delle difese create dalla possanza fisica del nuovo innesto aprono infatti maggiori spazi ai compagni ed i vari Meconi, Acquaroli e Santini sono bravi ad approfittarne.

Detto questo appare ovvio che capitan Cannas ed i suoi compagni dovranno mettere dal primo minuto quell’attenzione difensiva che a Fabriano è stata latitante per almeno metà gara e la consapevolezza di affrontare una squadra imbattuta con questa nuova formazione dovrebbe consentire di avere sin dalla palla a due le giuste motivazioni. Un altro aspetto importante dovrebbe essere quello di imporre un ritmo alto per sfiancare una squadra non giovanissima e nemmeno troppo lunga in panchina.

Coach Palmioli sa che questa partita e la prossima trasferta a Pedaso sono le pietre miliari per conquistare definitivamente la prima posizione nel girone e certamente manderà in campo una squadra ben diversa nell’atteggiamento e nella concentrazione di quella vista sette giorni fa. Si gioca sabato 16 al canonico orario delle 21,15; arbitreranno i signori Tranquilli e Shewtshenko.

Ufficio Stampa Basket Fermo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: