Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Magic Basket Chieti ferma la sua corsa a Fossombrone

La Magic si infrange per la seconda volta in stagione sullo scoglio Fossombrone. Una battuta d’arresto che non vanifica di certo le ambizioni dei neroverdi ma che testimonia ancor più, domenica dopo domenica, l’equilibrio esistente tra tutte le franchigie del girone. Nulla è compromesso, viste le difficoltà e gli impacci delle concorrenti al vertice ma da sabato prossimo in poi non saranno più ammessi passi falsi per la corsa al primato della regular season.

Giordani recupera Ravaioli che manda in campo nello starting five insieme a Cicconi, Diouf, Federici e Tadei. Castorina risponde proponendo un quintetto formato da Italiano, De Gregorio, Di Falco, Povilaitis e Musci. Con due canestri di Manu Musci la Magic va subito sul 4-0 e sembra attestarsi sugli standard soliti di rendimento ma i padroni di casa piazzano subito un parzialone di 14-2 che rovescia l’inerzia della gara. Ravioli e Cicconi trovano con facilità la via del canestro tra le maglie difensive di una Magic distratta e imprecisa in attacco.

Federici esce di scena per una contusione ad un braccio che lo relegherà in panchina sino alla fine del match ma la musica non cambia. Il primo quarto scivola via così dalle mani dei neroverdi, stranamente arrendevoli e privi di quella lucidità e quella determinazione che rappresentano i loro tratti più distintivi. Una reazione c’è, in avvio di secondo quarto, ma dura poco e nel finale i magici sbandano paurosamente accusando oltre il solito tecnico di Povilaitis anche un altro break spaventoso di 15-1 che li manda al riposo con uno svantaggio chilometrico di -19.

Castorina catechizza i suoi a dovere durante l’intervallo tanto che al rientro sul parquet i neroverdi tornano ad essere quelli di sempre, rimontando in un amen sino al -8 e avendo nelle mani di De Gregorio e Italiano anche la possibilità concretissima di arrivare a limare ulteriormente lo svantaggio. Ma non è serata e Fossombrone sa ripartire accelerando ancora una volta grazie soprattutto agli straripanti Cicconi e Ravaioli, che ricacciano indietro a sun di canestri la Magic sino al -15. Le percentuali al tiro dei neroverdi sono bassissime e in difesa si soffre a tutto andare la felicissima verve offensiva dei pesaresi.

Già è un miracolo restare ancora in partita, chiudendo a -11 il terzo quarto (54-43). La frazione finale è un calvario, ci vogliono 3’40” alla Magic per trovare la via del canestro con un tiro libero di Pelliccione. Una tripla di Clementi a metà quarto chiude definitivamente i giochi, attribuendo la posta in palio ai padroni di casa tutti bravi e assolutamente dominanti per tutti i 40’ di gioco. Si chiude con l’espulsione di Pelliccione, degno coronamento di una gara andata di traverso.

Serata storta, può starci. Peccato solo per gli insulti gratuiti e discriminatorii riservati al nostro tecnico e ad alcuni nostri giocatori, piovuti a ripetizione da una parte ben localizzabile del pubblico. Quelli non possono e non devono starci! Insulti che non fanno certo onore alla nobilissima e sportivissima città di Fossombrone e ai suoi tifosi che furono all’andata accolti tanto degnamente al Pala Santa Filomena da sentirsi in dovere di ringraziare su Fb la nostra società e i nostri appassionati per la gentilezza e l’ospitalità dimostrata nei loro confronti. Attendiamo di conoscere cosa scriveranno a tale proposito gli arbitri sul referto di gara. Ci sarà tempo per riflettere sugli errori commessi e prepararsi al meglio per quello che a Lanciano, sabato 9 febbraio, si annuncia come il big match della stagione. Solo un inciampo, la corsa continua!

NUOVO BASKET FOSSOMBRONE vs MAGIC BASKET CHIETI 71-50
Punteggi progressivi: 21-13; 44-25; 54-43; 71-50.
Punteggi parziali: 21-13; 22-13; 10-18; 17-7.

NUOVO BASKET FOSSOMBRONE 71
Ravaioli 14, Tadei 2, Federici 3, Barzotti, Nobilini, Clementi 14 Santi, Beligni 2, Osmatescu 8, Cicconi Massi 21, Diouf 7, De Angelis n.e.. All. Giordani.
Tiri totali 27/61 44%; tiri da tre 6/17 35%; tiri liberi 11/14 78%; Rimbalzi 31 (3-28).

MAGIC BASKET CHIETI 50

De Gregorio 4, Alba, Di Falco 6, Mennilli 9, Italiano 5, Povilaitis 4, Torlontano n.e., Pelliccione 12, Masciulli, Musci 10, Fusella, D’Amico. All. Castorina.
Tiri totali 17/53 32%; tiri da tre 2/20 10%; tiri liberi 14/22 63%; Rimbalzi 31 (4-27).

MAGIC PRESS OFFICE
MASSIMO RENELLA


 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: