Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Uno straordinario capitan Martelli trascina l'Unibasket Lanciano a primo posto solitario

E’ stata una domenica da ricordare quella di ieri per l’Unibasket Lanciano che al termine di una grande prestazione piega tra le mura della “Bombonera” di Montegranaro la resistenza della Sutor, firmando la vera e propria impresa dell’ottava giornata di ritorno del Campionato di Serie C Gold Nazionale. Il 62 a 70 finale maturato al termine di una gara intensissima, che ha visto le squadre affrontarsi a viso aperto e con grande determinazione, permette a Capitan Martelli (mattatore di giornata con 26 punti messi a referto) e ai suoi di centrare la sedicesima vittoria su ventuno incontri e grazie ai contemporanei “scivoloni” di Val di Ceppo (sconfitta a Pesaro) e Magic Chieti (piegata dal Fossombrone) di riprendersi ancora una volta la vetta solitaria della classifica, lanciando un chiaro avvertimento in chiave playoff, alle proprie avversarie.

Nell'Unibasket oltre alla già citata, superlativa prova di capitan Martelli molto positiva è stata la prestazione di Ranitovic, Mordini e Cukinas, andati tutti in doppia cifra. Nella Sutor bene Lupetti e Francesco Ciarpella autori alla fine, rispettivamente, di 23 e 17 punti.

Questa la cronaca della gara:
Il coach di casa Ciarpella opta per il quintetto base composto da Lupetti, Rossi, Selicato, Bartoli e Valentini mentre Corà decide di schierare D’Eustachio, Mordini, Martelli, Adonide e Cukinas. Pronti e via ed è proprio il Lanciano ad aprire le ostilità con la tripla di Martelli a cui subito Cukinas aggiunge altri due punti: 0 a 5 il primo parziale.

Lupetti e Bartoli sono imprecisi, così dopo il primo time out richiesto dalla Sutor è ancora Alex Martelli a marcare il + 7 (3-10) in favore degli abruzzesi. Montegranaro però risponde prontamente e grazie ai canestri di Valentini e Selicato ricuce fino al - 3 di svantaggio. Adonide e ancora il capitano riportano però subito a largo a il Lanciano che tocca il + 10 (7-17) grazie ad un’altra bomba di Martelli che fissa il risultato sul 9 a 17 con cui si conclude la prima frazione di gioco. Si riparte con l’errore di Temperini che permette a Ranitovic di conquistare il rimbalzo e servire a Martelli il pallone del 9-20. Davvero caldissima la mano del capitano.

La Sutor sembra accusare il colpo e la grande intensità dell’Unibasket che prima con Dusan Ranitovic e poi con Fabio D’Eustachio trova ancora la via del canestro. Coach Ciarpella richiama i suoi in panchina ed al rientro Montegranaro appare maggiormente decisa andando a segno con Mosconi, Lupetti e Ciarpella che riportano i padroni di casa fino al 28-31. Il Lanciano però grazie alle marcature dalla lunetta di Ranitovic e Cukinas e al canestro di Mordini allo scadere, riesce ad andare al riposo ancora avanti 30 a 38. Il terzo quarto si apre con una girandola di cambi in entrambe le formazioni e con le segnature di Povilas Cukinas che riporta l’Unibasket sul + 9.

Montegranaro però non si arrende ed ancora Ciarpella va segno per il momentaneo 43 a 50. E’ ancora Ciarpella, dopo il botta e risposta tra Valentini e Ranitovic a trovare il canestro del - 3 (56-59) quando mancano poco più di tre minuti alla fine delle ostilità. Mordini e di nuovo Ciarpella trovano la via del canestro con le triple, ma decisivo si rivela il fallo subito da Agostinone che permette al giocatore teatino di trasformare in tre, importantissimi punti i liberi concessi. L’ennesima bomba da tre di capitan Martelli “spacca” la partita con i Frentani che sono ora avanti 59 a 67 quando restano da giocare due soli minuti.

Il finale di gioco è tutto dell’Unibasket che sempre trascinato da un monumentale Martelli segna il 62 a 71 finale. Montegranaro è al tappeto e la “Bombonera” autentico fortino dei marchigiani viene espugnato da una monumentale Unibasket Lanciano che per due settimane può godersi vittoria e primato solitario in testa alla classifica. Solo applausi per Corà e i suoi ragazzi! Prossimo appuntamento sabato 9 marzo quando al Palazzetto dello Sport sarà di scena la Magic Chieti per un emozionante derby d’alta quota.

Sutor Montegranaro - Unibasket Lanciano 62-71

Montegranaro
: Lupetti 23, Rossi 2, Selicato 4, Bartoli 2, Valentini 5, Sabatini ne, Di Angilla, Ciarpella F. 17, Palmieri ne, Temperini 4, Mosconi 5. All. Ciarpella M.

Lanciano
: Mordini 14, Adonide 6, Cukinas 10, Martelli 26, D'Eustachio 1, Agostinone 2, Masciopinto, Di Giovanni ne, Capuani, Cancelli ne, Ranitovic 12. All. Corà

Parziali
: 9-17, 21-21, 16-12, 16-21.
Progressivi: 9-17, 30-38, 46-50, 62-71.
Usciti per 5 falli: Di Angilla (Montegranaro)

Arbitri
: Renga e Valletta

Simone Cortese - Ufficio Stampa Unibasket Lanciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: